Il PalaPrata è un fortino: il Maccan passa col Vicenza

Riempitivo 5 header
Riempitivo 5 header
Riempitivo 5 header
Riempitivo 5 header

Non si passa, al PalaPrata. Questo il verdetto di Maccan Prata–Vicenza, conclusasi con un 4-2 che vale ai gialloneri il terzo successo su altrettanti incontri di campionato tenutisi fra le mura amiche. Dopo Olympia Rovereto e Cornedo, anche i berici si inginocchiano alla legge del PalaPrata: volano, così, gli uomini di Bovolenta, che staccano di sette lunghezze l’ultimo posto al momento in mano ai trentini, l’unico – lo ricordiamo – che impone l’onere della partecipazione ai play-out con le altre chiudifila dei sette gironi, play-out dai quali usciranno i nomi delle sei retrocesse nei campionati regionali.

Match in mano al Maccan per quasi tutto l’incontro, col Vicenza sveglio e pericoloso solo negli ultimi scampoli di entrambe le frazioni. Il vantaggio locale è precoce (1’43”): merito di Vulikic, con un tiro dalla trequarti sporcato a centro area. Anche i biancorossi, tuttavia, sono lesti a pungere, impattando a 3’13” con El Johari. Segue una decina di minuti di dominio Maccan, in cui Carraro para di tutto. Poi, in finale di tempo, lo emula Dal Bianco, chiudendo in più occasioni le offensive ospiti. Il 2-1, così, arriva in zona Cesarini (19’30”): un tap-in come tanti altri, quello di Aziz, se non fosse che corrisponde al 150° centro del marocchino in maglia giallonera. Grande festa per lui; e festa anche per il Maccan che conduce al riposo. Vulikic, poi, allarga presto in avvio di ripresa (2’14”), col Vicenza in affanno fino all’estemporaneo 3-2 di Zago (15’57”). Trentin si gioca il portiere di movimento e il Maccan soffre; a tirarlo fuori dal guscio ci pensa Spataforaa 19’08” con il gol che vale il definitivo 4-2 e il sigillo su tre punti fondamentali.

Riempitivo 5 header
Riempitivo 5 header
Riempitivo 5 header
Riempitivo 5 header