Bel weekend per la Udine Junior Rfc

Tutte in campo le formazioni della Udine Junior Rfc. Bella vittoria e importanti conferme per l’U16, impegnata tra le mura amiche di Pasian Di Prato, mentre l’U18, a Pieve di Soligo, non trova ancora il primo successo stagionale. I piccoli del minirugby, infine, si sono divertiti a Mirano. Unici assenti i giovanissimi dell’U6, per i quali non era prevista attività. Ottima prova dell’U12 che sta crescendo come collettivo. Buone le prestazione delle due squadre U8 e spunti interessanti da parte degli U10.

UNDER 8. L’U8 si presenta a Mirano con due squadre, scontrandosi con i padroni di casa e il Rugby Dosson. Per quanto una formazione abbia vinto più partite rispetto all’altra, i bambini nel complesso hanno dimostrato di aver appreso quando proposto dagli allenatori durante la settimana, nello specifico sul placcaggio e sul passaggio. La differenza sostanziale rispetto alle altre squadre è la mancanza di aggressività e di voglia di prendere la palla e portarla in meta. La giornata è iniziata con qualche sbadiglio e si è conclusa con il derby tra i due team della Junior. C’è ancora tanto lavoro da fare ma, dato che la maggior parte dei bambini ha iniziato a giocare a settembre, tutti gli allenatori sono soddisfatti dei progressi.

UNDER 10. L’U10 udinese si presenta al gran completo con ben due squadre. La prima era formata dagli atleti meno esperti, per dar loro la possibilità di emergere e valorizzare il proprio gioco; il team si è dimostrato carente nello sviluppo del gioco alla mano, schierandosi più sul pallone che sullo spazio. La seconda, più strutturata per anzianità e tenacia, ha dimostrato di saper reagire, pur andando in svantaggio con il Mirano, non creando un bel gioco ma affidandosi alla forza e al sostegno dei compagni. Nelle successive partite, contro Dosson e la seconda squadra del Mirano, si è visto, però, un calo di attenzione. Entrambe le formazioni dovranno lavorare sul gioco alla mano e sul placcaggio nei prossimi allenamenti.

UNDER 12. Reazione, voglia, carattere: tutto quello che volevano i tecnici, compreso l’approccio alle partite, è emerso in maniera importante. Per l’U12 della Junior, aggressività e individualità tecniche hanno fatto la differenza su alcuni punti delle partite disputate a Mirano; dispiace solo per il calo di concentrazione contro i padroni di casa, in un match nel quale i ragazzi potevano tranquillamente portare a casa il risultato. Il team, comunque, si conferma in crescita.

UNDER 16. Dopo il pareggio dell’andata, i ragazzi della Junior avevano una gran voglia di riscatto contro i ‘cugini’ del Pordenone. E così è stato, come testimonia lo score di 40-0 sul campo di Pasian di Prato. Ottima prova di maturità per l’U16 perché, nonostante le condizioni climatiche avverse, con molta pioggia e vento, gli udinesi sono riusciti a esprimere un bel gioco, mantenendo il possesso del pallone e concretizzando a punti le varie azioni sviluppate. Buona anche la difesa che praticamente non ha concesso nulla ai pordenonesi.

Gli allenatori Lentini e Giannangeli sono molto soddisfatti della prova dei loro ragazzi e possono già pensare al derby di ritorno con il Trieste che affronteranno dopo la sosta.

UNDER 18. Altra partita dalle due facce per l’U18 della Junior, impegnata a Pieve di Soligo. Contro i pari età del Piave, i ragazzi di Montorfano e Cittaro partono molto concentrati e determinati e si portano subito in vantaggio, sfruttando l’ottima pressione difensiva. Il Piave cerca di reagire, ma la difesa udinese regge bene fino al 20’. Da qui, però, scatta il blackout mentale. I ragazzi entrano in confusione e perdono lucidità, subendo altre tre mete in 15 minuti. Durante l’intervallo i friulani ritrovano concentrazione e tornano in campo con un’ottima attitudine e voglia di fare. La ripresa, infatti, finisce con due mete a uno per i padroni di casa, per il risultato finale di 41-12.