Orchette terze ai campionati italiani U15 femminili

La Pallanuoto Trieste è terza in Italia nella categoria Under 15 femminile. Le orchette hanno scacciato la delusione della sconfitta in semifinale con il Bogliasco, battendo (9-8 ai rigori) l’Orizzonte Catania nella finale per il bronzo. Un risultato meritato, che ha ripagato il gruppo guidato da Andrea Piccoli e Ilaria Colautti del tanto lavoro svolto in questa lunga e impegnativa stagione.

“Grazie a tutti – esclama Andrea Piccoli, che a causa della squalifica rimediata in semifinale ha seguito la partita dalla tribuna – al presidente e al direttore sportivo per la fiducia che ci hanno concesso. Un grazie alle ragazze e alle loro famiglie. Ci godiamo questo terzo posto, anche se ad essere sinceri visti i valori in campo ci va un po’ stretto. Bene così comunque. La squadra si è allenata tantissimo per conquistare questo risultato, siamo tutti felicissimi”. “Risultato fantastico – racconta il direttore sportivo della Pallanuoto Trieste Andrea Brazzatti – ulteriore dimostrazione che il nostro settore giovanile è ormai costantemente ai massimi livelli in campo nazionale. La soddisfazione è doppia, perché abbiamo battuto una squadra guidata da due autentici monumenti della waterpolo femminile mondiale come Tania Di Mario e Martina Miceli. Complimenti ai nostri allenatori e bravissime le ragazze”.

Come previsto è battaglia tra le orchette e la squadra siciliana. Jankovic sblocca dopo 2’30’’, l’Orizzonte però reagisce e ribalta la situazione con Spampinato e Marletta: 1-2 alla fine del primo periodo. La Pallanuoto Trieste gioca con grinta e lotta su tutti i palloni. Il pareggio alabardato arriva a 46’’ dal cambio di campo, autore capitan Jankovic (2-2). Nel terzo periodo la Pallanuoto Trieste mette la freccia e opera il sorpasso grazie alle reti di Marussi e Mancini: 4-2 a 7’ minuti dalla fine. Il Catania non ci sta e opera la rimonta, concretizzata da Giuffrida a 1’23’’ dalla sirena. Il match termina sul 4-4, si va ai tiri di rigore. Questa volta le orchette sono glaciali dai 5 metri, il pallone decisivo lo insacca Mancini. E poi è grande festa per queste bravissime atlete.

PALLANUOTO TRIESTE – ORIZZONTE CATANIA 9-8 d.t.r. (1-2; 1-0; 2-0; 0-2)

PALLANUOTO TRIESTE: Gregorutti, N. Renieri, Mancini 1, Sblattero, F. Lonza, Gant, Klatowski, Marussi 1, Pasquon, Spadoni, Jankovic 2, S. Renier, R. Apollonio, Zoch, A. Apollonio. All. I. Colautti

ORIZZONTE CATANIA: Paladino, Santoro, D. Spampinato 1, Leone, Giuffrida 2, Musso, Minerva, Scuderi, Indelicato, Marletta 1, Pane, M. Spampinato, Santapaola. All. Di Mario