Trofeo Sparafucile: raffica di medaglia per Cmm Sauro e Ausonia

Gianluca Pommella

Tre ori, un argento e due bronzi per i gradesi dell’Ausonia, e triplete d’argento per i triestini del Cmm N. Sauro sabato e domenica al Trofeo Sparafucile di canoa a Mantova, in un evento che era selettivo nelle barche corte sui 200, 500 e 1000 metri. Una due giorni di altissimo livello l’Internazionale di velocità per club, che vedeva i migliori canoisti italiani delle categorie ragazzi, junior e senior misurarsi con i coetanei europei.

Sui 200 metri, stratosferica Irene Bellan che nel K1, da under 16 saliva sul gradino più alto del podio nella sua, come anche nella categoria junior, avendo la meglio al fotofinish su Israele, ponendosi come una delle atlete più interessanti in chiave maglia azzurra. Sempre sui 200, medaglia d’argento per il K2 junior femminile di Zoe Faiman ed Ilenia Pieri del Circolo Marina, a solo 1″22 dal gradino più alto del podio, e bronzo per il K2 junior maschile di Dylan Paliaga e Matteo Crosilla dell’Ausonia.

Sui 500 metri, era Gianluca Pommella a dominare il K1 junior, mettendo la sua firma su una delle finali selettive per ambire ad un posto in squadra nazionale. Sempre sui 500, altri due argenti triestini. Saliva sul podio ancora una volta l’accoppiata Faiman e Pieri (Cmm), che conquistava il secondo argento di giornata, di un’inezia dietro ad Israele. Completava il bottino del club di coach Cutazzo l’argento del K4 under 16 di Gardone, Indiano, Bigatton e Baret. Sui 1000 metri, ancora protagoniste le pagaie dell’Ausonia, con Pommella che implementava il bottino di giornata, conquistando nel K1 junior la medaglia d’argento, a cui si aggiungeva il bronzo del K4 under 16 di Dovier, Marocco D., Marocco P., Deltin.

Nel K1 senior femminile, un’importante medaglia d’argento sui 200 metri per la triestina Francesca Genzo (Ticino Pavia), in una finale nella quale si piazzava al 6° posto la sangiorgina Sofia Campana (Fiamme Azzurre), ed all’8° la gradese dell’Ausonia Meshua Marego. “Ho dato il massimo,” dichiarava a caldo la Genzo, “e sono contenta del risultato. Mi sono sentita bene durante tutta la gara, anche se magari quei 15 centesimi un po’ mi bruciano, Soddisfatta!