Sinone: “Bene la vittoria, ma occhio ai black out”

Pronto riscatto de Il Michelaccio San Daniele che, dopo la sconfitta di sabato scorso sul campo della Vis Spilimbergo, è tornato al successo sconfiggendo per 78-71 il Don Bosco Trieste.

Così il tecnico collinare Enrico Sinone analizza il match: “Siamo partiti con lo spirito giusto, producendo tantissimo in attacco con buone soluzioni dentro il pitturato e tirando molto bene da tre punti, realizzando ben 29 punti nel primo quarto. Poco prima dell’intervallo ci siamo rilassati e i nostri avversari sono arrivati fino al – 6. All’inizio del terzo periodo abbiamo nuovamente preso in mano il match toccando il + 16, con un parziale di 10-0, ma ancora una volta abbiamo smesso di giocare in attacco. I nostri avversari sono stati bravi a crederci, arrivando fino al – 1 (64-63, ndr). Siamo stati lucidi a trovare canestri importanti e a difendere molto bene negli ultimi tre possessi”.

“In generale abbiamo fatto una buona partita, ma dobbiamo lavorare su questi momenti di blackout che ci possono costare caro. Meriti anche al Don Bosco che ci ha sempre creduto: sono una vera e propria mina vagante, soprattutto nelle partite in cui hanno continuità nel tiro da tre punti. Fisicamente noi non siamo al 100%. Dobbiamo recuperare energie per affrontare al meglio le tre partite prima di Natale che ci vedranno opposti a Servolana, Ubc e Goriziana.”