Perica non basta: Udinese sconfitta dall’AZ Alkmaar

Foto Petrussi

UDINESE – AZ ALKMAAR 1-2  (30’ Vejinovic, 45’ van Overeem, 57’ Perica (R)

UDINESE (4-3-3): Scuffet; Widmer, Angella (45’ Nuytinck), Danilo (C), Pezzella (84’ Bochniewicz); Matos (45’ Adnan), Fofana, Balic (84’ Ewandro); De Paul (78’ Ingelsson), Thereau (45’ Perica), Lasagna (73’ Bajic). A disposizione: Bizzarri, Gasparini, Bajic, Ingelsson, Nuytinck, Perica, Alì Adnan, Bochniewicz, Varesanovic, Garmendia, Ewandro. Allenatore: Delneri

AZ ALKMAAR (4-3-3): Bizot; Svensson, Vlaar (C), Wuytens, Ouwejar (68’ Koopmeiners); Til (74’ Hatzidiakos), Vejinovic (80’ Helmer), van Overeem; Stengs, Weghorst (75’ Friday), Jahanbakhsh (63’ Dos Santos). A disposizione: Olij, Coutinho, van Eijden, van der Linden, Hatzidiakos, Wijndal, Opdam, Koopmeiners, Rienstra, Seutjens, Bel Hassani, Helmer, dos Santos, Garcia, Tankovic, Friday, Boadu. Allenatore: van den Brom

Arbitri: Pairetto. Assistenti: Di Iorio, Mondin

Lo Stadio Friuli apre le porte all’Udinese stagione 2017/2018 e lo fa ospitando l’amichevole internazionale con l’AZ Alkmaar. L’atmosfera è quella di una grande festa bianconera: presentazione della squadra prima del calcio d’inizio, esordio della prima maglia e intrattenimento riservato a tutti i tifosi. In campo l’Udinese affronta una squadra più avanti dal punto di vista della preparazione atletica (il campionato olandese inizia il 12 agosto) ma lo fa con un undici ben messo in campo e aggressivo su ogni pallone.

Inizio di partita con le due formazioni che si studiano da vicino: buoni fraseggi a centrocampo ma poche occasioni da gol sia da una parte che dall’altra. Man mano che i minuti passano il copione si fa più chiaro: l’AZ predilige possesso e fraseggi fitti con i bianconeri pronti a rubar palla e a ripartire in contropiede con gli esterni, Widmer da una parte e Pezzella dall’altra, oggi davvero molto ispirati.

La prima vera occasione del match capita sui piedi di Thereau al 19’: l’attaccante francese è abile a sfruttare un rimpallo favorevole ma la sua conclusione finisce a lato. Cinque minuti più tardi è De Paul ad andare vicino al gol ma anche stavolta la palla finisce sul fondo. L’Udinese sembra star bene fisicamente: chiude tutti gli spazi e riparte a gran velocità sulle fasce impensierendo non poco i difensori olandesi.

Al 30’ però l’AZ Alkmaar passa in vantaggio: Danilo concede una punizione dal limite dell’area: Vejinovic va sul pallone e fa partire un destro velenoso che tocca la barriera e spiazza Scuffet per il gol dell’1-0.

L’Udinese va subito a caccia del pareggio: prima con De Paul e poi con un bel pallonetto di Thereau. Entrambi i tentativi friulani si infrangono contro un ottimo Bizot, il migliore degli olandesi. Nel momento più positivo dei bianconeri l’AZ raddoppia al 45’ con van Overeem, azione propiziata da un errore in disimpegno di Scuffet. L’Udinese finisce il primo tempo sotto di due gol, parziale a dir poco severo vista la mole di occasioni e di gioco prodotto dai bianconeri.

Secondo tempo che si apre con un gran tiro di Fofana, respinto ancora dall’onnipresente Bizot. Al 52’ un attivissimo Lasagna spreca da posizione comoda calciando sul fondo un ottimo traversone basso di Perica.  Il gol del pareggio è nell’aria: i bianconeri continuano ad attaccare lasciando agli olandesi uno sterile palleggio a centrocampo.  E al 57’ arriva il 2-1: calcio di rigore procurato da Perica e battuto dallo stesso attaccante. Tiro angolato alla destra del portiere e palla in rete.

Il gol scalda gli animi dei giocatori friulani che continuano a cercare con insistenza il raddoppio senza però avere fortuna. Al 73’ esordio del nuovo acquisto Bajic che prende il posto di un ottimo Lasagna, molto attivo su tutto il fronte d’attacco. Dal 76’ in poi è un “Perica-show”: la punta croata ci prova in tutti i modi: dalla distanza, di destro e persino di testa ma la porta stasera sembra stregata. Al 78’ esce tra gli applausi uno sfinito De Paul, autore di una buona prova, ed entra Ingelsson.  All’83’ invece Ewandro e Bochniewicz sostituiscono Balic e Pezzella.

I ragazzi bianconeri ci mettono l’anima e sfiorano il pareggio anche allo scadere: cross velenoso di Ingelsson, Perica colpisce di testa ma Bizot devia in angolo con un gran riflesso. Finisce tra gli applausi del Friuli il primo impegno casalingo dell’Udinese. Appuntamento ora mercoledì sera con l’amichevole in casa del Celta Vigo (fischio d’inizio ore 20.30). (Fonte Udinese.it)