Secco 3-0 dell’Udinese contro il Genoa

Foto Petrussi

Udinese – Genoa 3-0 (20′ De Paul, 31′ Zapata, 49′ Rubinho aut).

Udinese (4-3-3): Karnezis; Widmer, Danilo (78′ Heurtaux), Angella, Samir (56′ Gabriel Silva); Badu, Hallfredsson, Evangelista (68′ Felipe); De Paul, Thereau, Zapata. All. Delneri

Genoa (3-4-2-1): Rubinho; Izzo, Munoz, Burdisso; Laxalt, Hiljemark (55′ Pandev), Cofie, Rigoni (70′ Veloso); Morosini (56′ Palladino), Ntcham; Simeone. All. Mandorlini

Arbitro: Maurizio Mariani di Aprilia

Ammoniti: 47′ Burdisso (G), 60′ Evangelista (U), 82′ Cofie (G), 87′ Gabriel Silva (U).

Vittoria convincente dell’Udinese di mister Delneri che raggiunge quota 40 punti con un secco 3-0 al Genoa. Mattatore della partita Rodrigo De Paul autore di una rete e del corner che scatena l’errore di Rubinho, nel mezzo la rete di Duvan Zapata che realizza la nona rete stagionale e il suo record personale di reti in un solo campionato.

Delneri sceglie Lucas Evangelista dal primo minuto per rimpiazzare lo squalificato Jankto, ritrovando anche dopo l’infortunio Karnezis e Thereau. L’Udinese cresce minuto dopo minuto: Thereau prova la prima conclusione da distanza siderale con Rubinho che non brilla per sicurezza al quarto d’ora bloccando in due tempi. Il vantaggio arriva 5′ più tardi: Evangelista appoggia a De Paul che dal limite lascia partire un destro all’incrocio che non lascia scampo all’estremo difensore ospite. Poco prima della mezz’ora ci prova anche Badu, la cui conclusione deviata finisce in corner. E proprio da calcio d’angolo nasce il raddoppio: cross di De Paul, mischia che tenta di risolvere Angella e palla che arriva a Zapata con il colombiano che spara un sinistro di potenza. E’ la rete del due a zero con cui si chiude la prima frazione.

Alla ripresa nessun cambio e il trend del match suona lo squillo decisivo, ancora dalla bandierina. Batte l’onnipresente De Paul, la palla viene solo sfiorata dalla difesa del Genoa ed è ribadita in porta da Rubinho con una evidente autorete. Al 52′ duro scontro di gioco tra Samir e Morosini, il bianconero ha la peggio ed è costretto a lasciare il terreno di gioco in barella per un trauma contusivo al ginocchio sinistro.

Nel minuto 71 l’occasione più grande per il Grifone capita sui piedi di Palladino che scivola via a tutta la difesa ma non inquadra il bersaglio difeso da Karnezis, che rimarrà imbattuto per il quinto risultato utile consecutivo, una serie positiva che non ricorreva addirittura dal 2013. Sabato prossimo nel turno pre Pasquale l’Udinese sarà di scena al San Paolo di Napoli nel turno serale delle 20:45 di sabato 15 aprile. (Fonte Udinese.it)