Cda Talmassons: chiusa col botto la campagna acquisti

Il Presidente De Paoli, dopo Daniela Nardini l’anno scorso, è riuscito a far rientrare in Friuli LOMBARDO GILDA, 28 anni siciliana sposata a Gorizia, una carriera tra Serie A1 e A2 fino al 2015, successivamente mamma di Nicolò e l’anno scorso di nuovo in campo in Serie A in Francia.

Gilda:”Il progetto di Talmassons mi stuzzica molto. Ringrazio la società per avere avuto la pazienza di aspettarmi: avevo deciso di accasarmi a Trieste a cui poi non è stata concessa l’iscrizione in serie A2. Mi auguro di non deludere le aspettative e di poter mettere a disposizione della squadra la mia esperienza maturata in serie A. Essere una guida per questo gruppo è un’idea che mi stimola molto.”

A questa si aggiunge anche il ritorno di una giovanissima atleta triestina SARTORI ALICE classe 1999 protagonista l’anno scorso nelle giovanili della Yamamay e che l’ha vista debuttare anche in Serie A1.

Il Presidente De Paoli:” Sono acquisti importanti anche in proiezione futura a rafforzare quello che è il nostro progetto di un’identità che rappresenti il più possibile la nostra Regione. Spero che questo messaggio in futuro venga raccolto anche da altre atlete giovani friulane che avevo cercato ma, che per quest’anno hanno fatto scelte diverse. Poter mettere a loro disposizione, oltre ovviamente alla bravura dei tecnici Castegnaro e Terasso, giocatori dell’esperienza e della disponibilità di Nardini e Lombardo può solo essere un valore aggiunto e una garanzia per la crescita delle atlete più giovani.”

Infine a completare il quadro in regia della CDA, dopo l’esperienza negativa di Trieste, arriva a Talmassons con tanta voglia di riscatto la giovane palleggiatrice COSTANZA NERI classe 1996.

Completano il quadro due giovanissime friulane classe 1999 il libero CERRUTO FRANCESCA, che ha completato il suo percorso di crescita a Chions e dove è stata protagonista l’anno scorso in B2, e la centrale FELETTIG AURORA dalla Serie C del Codroipo.

Conclude De Paoli:” Stiamo cercando anche quest’anno, nei limiti delle nostre possibilità, di allestire una squadra che possa dare delle soddisfazioni alla comunità di Talmassons che ci segue con tanto affetto e quella giusta e positiva visibilità che gli sponsor e le istituzioni che ci sostengono si aspettano. Abbiamo infine ancora un paio di situazioni di atlete giovani da valutare e quella di Ornella Bon, poi non ci rimarrà altro che aspettare con entusiasmo l’inizio di un’altra avventura in serie B1.”