Gazzotti: “Contento per la reazione e per i tre punti”

Non è stata una giornata esaltante, ma una nota positiva c’è: le ragazze ci hanno creduto fino alla fine e hanno ribaltato una partita che sembrava persa”. Marco Gazzotti commenta così la vittoria per 3-1 contro l’Ezzelina Volley Carinatese. Una gara sofferta contro una squadra determinata, che ha fatto di tutto per rubare punti alla capolista. “Non abbiamo fatto una grande partita, ma il merito è anche dell’avversario – aggiunge – In alcuni momenti ci hanno messo in grossa difficoltà e hanno fatto una grande gara in difesa”. La fatica mostrata nel mettere giù la palla ha spinto il tecnico a effettuare numerosi cambi.

Non dobbiamo commettere l’errore di pensare che essendo prime in classifica dobbiamo mangiarci in un sol boccone tutti gli avversari – precisa – Abbiamo fatto cinque ottime prestazioni, ma non per questo siamo vincenti in maniera inequivocabile: la stagione è fatta di alti e bassi e una brutta partita può capitare”.

Di una cosa Gazzotti è sicuro: le ragazze non hanno sottovalutato l’Ezzelina Volley. “Non abbiamo tutta questa consapevolezza: la squadra è giovane e composta da atlete che non avevano mai giocato insieme. Facciamo tesoro di quest’esperienza: gli avversari con noi daranno sempre il 110% e faranno l’impossibile per metterci in crisi”. Nessun dramma, comunque. Anche perché i tre punti sono arrivati. “Ho visto il sacrificio e la voglia di non mollare. Il gruppo ha riacciuffato la gara con le unghie e ci ha creduto fino all’ultimo”.

Domenica, alle 18 a Martignacco, l’Itas Città Fiera affronterà Vivigas Arena (Verona), una squadra che al momento si trova nella parte bassa della classifica. “E forse per questo giocherà in modo più spavaldo, non avendo nulla da perdere – commenta – Siamo reduci da una trasferta difficile e non ci aspettiamo regali: dovremo affrontarle con attenzione”.

Anche il presidente Bernardino Ceccarelli ha un suggerimento. “Le ragazze non devono prendere la partita alla leggera. Ci aspettiamo una risposta sul piano del gioco: servirà forza, intelligenza e potenza”.

Insomma, sarà tutta questione di atteggiamento: contro l’Ezzelina Volley non si è vista la “solita” Itas Città Fiera. “Le atlete hanno subito l’aggressività delle avversarie e non hanno risposto con la stessa determinazione – ammette il presidente – Inoltre il palazzetto, con il soffitto basso e il pavimento in gomma, ha creato qualche problemino: ci sono voluti due set per prendere le misure”.

Secondo la società non si può giocare in difesa, l’unica strada giusta è aggredire. “Dobbiamo imporre il nostro gioco, come abbiamo sempre fatto. Domenica siamo stati troppo rispettosi: se si parla di valori in campo è giusto, ma dal punto di vista agonistico non va bene”.

La vittoria è arrivata, comunque. E il primato in classifica è confermato. “Devo dire brava a Lara Caravello, che ha dimostrato – se ce ne fosse bisogno – ancora una volta il suo valore, il suo ruolo di capitano, conducendo la squadra con coraggio”.