Martignacco non sbaglia un colpo: battuta anche l’Ezzelina

Non tradisce le attese la Libertas Martignacco, che batte l’Ezzelina Volley Carinatese nel sesto turno di campionato e resta da sola in testa alla classifica a punteggio pieno. Per la Libertas Martignacco, ancora imbattuta, è la sesta vittoria consecutiva. Non è stata un’impresa facile, però. La partita, infatti, si è chiusa sull’1-3 (19-25, 25-11, 26-28, 11-25) dopo quattro set ad altissima intensità. Le atlete hanno subito il pavimento in gomma e il soffitto basso del palazzetto, ma sono riuscite a portare a casa il risultato. Inoltre il sestetto locale è partito subito forte e Caravello e compagne non sono riuscite a rispondere con la stessa determinazione, che hanno ritrovato solo nel terzo e quarto set.

LA CRONACA – Gazzotti sceglie Gennari in regia, Pozzoni opposto, Caravello (capitano) e Beltrame in banda, Martinuzzo e Molinaro al centro, De Nardi libero, ma inserisce nel corso della gara anche Fedrigo, Cibin, Chiodo e Frison. Le ragazze della Libertas Martignacco, dopo un inizio in salita, trovano il giusto ritmo e chiudono il primo set (19-25) grazie a una serie di servizi decisivi di Pozzoni e Fedrigo.

Nel secondo set viene confermata Fedrigo al posto di Beltrame e sul 14-19 quest’ultima entra al posto di Pozzoni. Set e prestazione sono da dimenticare: le giocatrici non sembrano essere scese in campo e nulla cambia nemmeno con le sostituzioni fatte da Gazzotti (Chiodo per Gennari, Cibin per Molinaro, non in perfetta condizione).

Il tecnico decide così di ripartire con il sestetto iniziale. Le avversarie partono con grande spinta, che crea più di qualche problema alle atlete di Martignacco. Caravello e compagne, però, si riprendono e riescono a portare a casa il set grazie ad un ace di Gennari.

Nel quarto c’è spazio nuovamente per Cibin (al posto di Molinaro). Sul 2-6 l’Itas Città Fiera non molla più nulla: dopo aver portato avanti un vantaggio di 10 e 13 punti, chiude set e partita (11-25).

Migliore realizzatrice della serata Martinuzzo con 14 punti, poi Pozzoni con 12, Caravello con 10, Beltrame con 7 e Fedrigo con 5.