Albanese nuovo selezionatore della Rappresentativa U15 nazionale

Andrea Albanese, tecnico che nel 2015 guidò i “Giovanissimi” del Friuli Venezia Giulia alla vittoria del torneo delle Regioni nella finale disputata allo stadio San Siro di Milano, è il nuovo selezionatore della Rappresentativa under 15 della Lega Nazionale Dilettanti.

La nomina è stata conferita al neo tecnico, che si avvarrà anche della collaborazione del preparatore dei portieri Roberto Cappello, martedì a Roma dal presidente nazionale Cosimo Sibilia. Un progetto nuovo, quello delle rappresentative nazionali under 15 e under 16, nato allo scopo di mettere in mostra eventuali ragazzi di talento dimenticati dalle squadre professionistiche. Andrea Albanese sarà dunque il selezionatore che visionerà, di volta in volta, i ragazzi che gli verranno segnalati dai vari capi-scouting di ogni regione, e che egli stesso valuterà di persona negli stage organizzati nei centri federali di tutta Italia.

«E’ la vittoria di un’intera regione – le prime parole da selezionatore nazionale di Andrea Albanese – non solo la mia. Questa nomina è il frutto del grande lavoro che questa regione, negli anni, ha svolto ottenendo grandi risultati come le quattro vittorie al Torneo delle Regioni. Mi sento, innanzitutto, di ringraziare il presidente Ermes Canciani e Gabriele Pecile per la fiducia che hanno riposto in me, senza dimenticare tutti i collaboratori che negli anni hanno lavorato al mio fianco. Mi sono trovato al posto giusto nel momento giusto, io sono stato il prescelto ma questa è la vittoria di un’intera regione, il Friuli Venezia Giulia, che sarò onorato di rappresentare al meglio lungo tutta la penisola».

Ed è stato proprio Ermes Canciani, presidente del Comitato Regionale del Friuli Venezia Giulia, il primo a essere informato della nomina di Albanese. «Ho sempre avuto la convinzione – le sue parole – di quanto sia preparato Andrea Albanese; questa nomina è il giusto premio per il grande lavoro che con i ragazzi ha svolto nel corso degli anni. Sono certo saprà rappresentare al meglio la nostra regione mettendoci la stessa passione, voglia e spirito che l’hanno portato negli anni a ottenere risultati di primissimo piano a livello nazionale. Ad Andrea e a Roberto vanno il mio ringraziamento e il mio augurio di buon lavoro».