Deportivo e Forcate senza problemi. Il Real Pulfero ferma il Cerneglons

Una fase di Cerneglons - Julia (Foto Pino)
Una fase di Cerneglons - Julia (Foto Pino)
Una fase di Cerneglons – Julia (Foto Pino)

Prosegue la marcia del Forcate alla testa del girone A. I blaugrana hanno sconfitto nel quinto turno di campionato il Tagliamento per 3-0 con reti di Grugliano, Della Negra – giunto al suo nono centro stagionale -, e Stocco. Staccato di quattro punti in classifica è il Fagagna che è andato a sbancare il campo del Codroipo vincendo per 3-0, mentre l’Orlanda prova pian piano a rifarsi sotto andando a vincere per 4-0 contro il Basaldella.

Nel girone B la capolista Tre Amici era ferma per turno di riposo e i rivali dell’Afds Brugnera ne hanno approfittato per rifarsi sotto rifilando quattro reti al Carosello: per i liventini sono andati a segno Verardo, Alampi, Mazzariol e bomber Kodra. Gara estremamente combattuta tra Mont Blanc e Julia: alla fine termina in pareggio con doppietta di Schechter per gli ospiti. Pari pirotecnico anche tra Orgnano e Lovaria: il lungo tira e molla, con improvvise folate da una parte e dall’altra, alla fine sentenzia un 3-3 che di certo non accontenta gli ospiti.

I campioni in carica del Deportivo continuano a dominare il girone C: ultima vittima dell’undici di Branco è stato l’Ancona Due, battuta tra le mura amiche per 2-1. Sa invece di beffa la sconfitta interna del Valvasone che spinge per buona parte del match contro i Warriors, ma viene beffato proprio nel finale dalla rete di Perco. Successo anche per il Manzano che passa di misura in casa contro il Corno.

Nel girone D, si sblocca finalmente il Balon Torean che ottiene il suo primo successo seppellendo sotto un pesante 8-2 La Rosa. Prima sconfitta per la capolista Cerneglons, che si è vista sbarrare la strada dal Real Pulfero, mentre il Remanzacco resta ultimo in solitaria dopo aver perso per 4-0 contro il Leon Bianco B.

Nel girone E, infine, il Pieris allunga in vetta alla classifica vincendo il derby contro lo Staranzano per 1-0. Alle sue spalle frenano Domio e San Sergio che nello scontro diretto pareggiano per 2-2, mentre il Sovodnje si regala il primo sorriso andando a sbancare per 3-2 il campo dello Zaule.