Calcio A 5 – Udine City ancora a secco: il Merano dilaga nel finale

Nonostante l’assenza di Stendler, la formazione di Pittini regge con dignità il confronto con gli altoatesini, reduci da tre stagioni di serie A2. Martedi sera (alle 21) nuovo impegno casalingo: al Palacus, per il secondo turno di Coppa Divisione, contro il Came Dosson (serie A1).

UDINE CITY – BUBI MERANO   1 – 4    (1 – 1)

Gol: 11’33” Caregnato e 19’17”st, 16’33” Osso Armellino, 5’10”st Ouddach, 15’08”st Moretti

UDINE CITY: Tomasino, Ianesi, Martinez Rivero, Turolo, Della Bianca, Chtioui, Mattiussi, Sansica, Osso Armellino, Barile, Goranovic, Agrizzi.  Allenatore: Pittini.

BUBI: Ninz, Ouddach, Scarsi Trini, Mair, Manzoni,   Beregula, Caregnato, Romanelli, Romanato, Moretti. Allenatore: Saiani.

ARBITRO 1: Lanuti di Modena. ARBITRO 2: Levis di Ravenna. Cronometrista: Agosta di Rovigo.

AMMONITI: Osso Armellino, Ouddach, Manzoni

Tiri Liberi: 0/0, 0/0

LA CRONACA – Era nelle previsioni: dopo l’infausto battesimo con il Pordenone, anche il Bubi Merano – di nuovo in cadetteria dopo tre stagioni di serie A2 – si rivela problema irrisolvibile per la neopromossa Udine City, ancora a secco dopo due turni del campionato di serie B. Rispetto all’esordio, però, la formazione di Pittini (priva dello squalificato Stendler e dell’infortunato Sironi – la cui stagione può considerarsi conclusa per l’infortunio al crociato del ginocchio sinistro – ma con Turolo di nuovo arruolato) ha dimostrato di potersela giocare con dignità. Rimediando un passivo esagerato soltanto nel finale quando, nel tentativo di imbastire una problematica rimonta (con il ricorso al portiere di movimento), Barile e soci si sono esposti alle ripartenze degli altoatesini (a referto senza Caverzan e il giapponese Donoshita).

 Una prima, doppia chance capita a Sansica che arma il sinistro, ma non trova (seppur di poco) il successo. Scappa allora il Bubi con Caregnato il quale, sugli sviluppi di un calcio piazzato, batte Tomasino. L’Udine City non si impressiona e dopo 5’ esatti, Osso Armellino la metta all’incrocio, finalizzando un assist della “libellula” Chtioui. Al 18’32” la banda Pittini potrebbe passare addirittura il vantaggio, se Goranovic non fallisse (traversa piena) un rigore concesso per un vistoso, intervento scomposto di Ouddach su Barile. I padroni di casa sono in completa trance agonistica  e Chtioui, involatosi in contropiede, stampa sul palo un destro a colpo sicuro. Nella ripresa, Ouddach (che uscirà poi per infortunio) riporta in vantaggio gli ospiti.

I friulani provano a restare a galla ma, a poco meno di 5’ dal traguardo, Moretti triplica in contropiede. Pittini si affida allora al portiere di movimento: Ninz è miracoloso su Della Bianca e, sugli sviluppi, Goranovic scheggia la traversa. Poi Caregnato (doppiettista di giornata), a porta spalancata, cala il poker e sigilla il successo. Prossimo impegno per l’Udine City martedi prossimo 15 ottobre (sempre al Palacus, alle ore 21) contro il Came Dosson, formazione di serie A1: in palio il passaggio al terzo turno di Coppa Divisione. Il campionato di competenza dovrebbe…iniziare invece sabato, nella tana dei Canottieri Belluno.