Calcio A 5 – Giornata storta per il Maccan Prata, ko col Nervesa

Cade dopo quattro successi il Maccan Prata, che non riesce a superare l’ostacolo Nervesa, finendo staccato e superato. Giornata in cui tutto gira storto, compresi i risultati dagli altri campi: ora i gialloneri sono nuovamente fuori dalla zona play-off. Ma il campionato, si sa, è lungo e gli scontri diretti sono ancora tutti da disputare, a cominciare dalla prossima trasferta di Udine.

Più Nervesa che Maccan nella prima frazione, in cui gli uomini di Sabalino pensano più a difendere che a offendere. Marchesin, ad ogni modo, fa gli straordinari, salvando in più occasioni la propria porta già nei minuti iniziali, capitolando per la prima volta a 3’51’’ su un diagonale rasoterra da fuori di Bellomo. La reazione giallonera c’è e a 5’34’’ vale il pari di Zocchi, con una zampata a centro area su assist dal fondo di Grandinetti, al culmine di un’azione corale. Solo a 10’47’’, poi, il Nervesa riesce a riportarsi avanti con un piazzato dal limite di Tenderini, ma anche in questo caso il pari del Maccan arriva presto, con un bolide incredibile di Grandinetti dalla distanza a 12’02’’. Il pari, tutto, sommato, sembra giusto; eppure a 16’41’’ l’equilibrio si spezza nuovamente in favore degli ospiti, a segno in tap-in con un solissimo Casagrande.

I padroni di casa alzano il baricentro nella ripresa, ma solo a 17’17’’ la porta di Decrescenzo torna ad essere violata da un’irruzione di Zocchi su appoggio di Giannattasio. Nel frattempo, però, quella di Marchesin si gonfia tre volte. A 8’47’’ Bellomo infila il poker con un rasoterra dal limite; a 13’27’’ è il turno di Tenderini, col Maccan riversato in avanti assieme al portiere di movimento Grandinetti, freddato infine a 16’06’’ da Casagrande. Per il resto succede di tutto. Mazzuca viene espulso a 7’09’’ per somma di ammonizioni; appena 9’’ dopo una simulazione al limite vale a Leandrinho il medesimo provvedimento. Fioccano poi le traverse, due di Grandinetti e una di Morgade. Alla sirena, ad ogni modo, è 3-6.