Calcio A 5 – Per il Maccan ostacolo Cornedo. Mercato, arriva Rodriguez

Ultimo match casalingo, ultimo match di andata. Il Maccan Prata si prepara al giro di boa affrontando domani il Cornedo, squadra che ha fin qui sorpreso per velocità e ritmo del proprio gioco e che si presenterà al PalaPrata (inizio ore 16) con l’obiettivo di non demordere proprio sul più bello.

Servirà una grande prestazione, in altre parole, ai gialloneri, per avere ragione dei vicentini. «Il Cornedo è una squadra giovane – spiega mister Andrea Sabalino –, che ha voglia, corre e mette tanta umiltà in campo. Noi dobbiamo cercare di fare meglio di loro su queste caratteristiche e far vedere che abbiamo una nostra forza che ancora deve venire fuori del tutto». A complicare il compito ci sarà oltretutto la squalifica di Guido Grandinetti, che nel finale del match di Belluno ha rimediato il quinto giallo stagionale; e mentre il transfer dall’Argentina del nuovo acquisto Francisco Feliciotti, proveniente dall’Arzignano, potrebbe anche tardare – per quanto la speranza è che arrivi già oggi –, potrebbe essere fin da subito il momento dell’altro volto nuovo Oscar Morgade Rodriguez, aggregatosi solo ieri al gruppo. Come superare, ad ogni modo, le difficoltà? «Dimostrando di essere pronti – prosegue Sabalino –: chi subentrerà dovrà far vedere di esserlo, anche perché il campionato è lungo. Tutti dovremo dare il massimo e cercare di azzerare gli errori».

A dirigere l’incontro un duo marchigiano, composto da Luca Serfilippi di Pesaro e Daniele Conti di Ancona, mentre al cronometro ci sarà il trevigiano Giovanni Cacciola.

Intanto, secondo acquisto per i mobilieri in questa sessione invernale di mercato. Dopo gli addii di Marcio Belleboni e Alexis Otero, ai quali ha fatto séguito l’approdo alla corte di Andrea Sabalino di Francisco Feliciotti, ecco ora anche lo spagnolo Óscar Morgade Rodriguez a vestire i colori gialloneri.

Laterale offensivo, classe ’92, Óscar è un giocatore fisicamente ben strutturato ed abile nell’uno contro uno; proviene dal Giovinazzo, terzo nel girone G di serie B, e ha un passato in patria con formazioni di primo piano a Vigo, nella nativa Galizia. Da tre anni in forza ai pugliesi, la società giallonera è riuscita a strapparlo alla concorrenza di club di serie A2, nella convinzione che possa essere determinante per la scalata ai play-off.