Calcio A 5 – Sbisà: “Preparazione diversa rispetto allo scorso anno”

Manca solo una settimana alla ripresa delle attività del Maccan Prata, la cui prima squadra comincerà lunedì 30 agosto la preparazione in vista del prossimo campionato. A stagione pressoché iniziata, abbiamo quindi fatto il punto con mister Marco Sbisà sulle tappe che mancano da qui al via ufficiale delle gare.

Mister, lunedì si comincia a lavorare: come vi state preparando nello staff?
«In realtà già questa settimana cominciamo con i test fisioterapici, di analisi posturale e fisica su alcuni giocatori, in modo da prenderci per tempo. Si tratterà, sostanzialmente, dei giocatori più della zona e se ne occuperanno in particolare il preparatore atletico Angelo Agostini e il responsabile recupero infortuni Davide Massa

Che tipo di preparazione sarà?
«La preparazione sarà molto diversa dall’anno scorso, perché l’anno scorso si arrivava da sei mesi di stop, mentre quest’anno c’è chi ha giocato fino a maggio inoltrato, e comunque tutti almeno fino a fine aprile. Per cui si partirà già da un livello fisico superiore e inizieremo in un modo diverso, predisponendo dei lavori tecnico-tattici già dalla prima settimana. L’anno scorso invece le prime settimane sono state di semplice riattivazione fisica e muscolare.»

Quale sarà la cadenza degli allenamenti? Ci saranno amichevoli?
«Il lavoro si articolerà in cinque settimane di preparazione con allenamenti quotidiani. Ci sarà una gran parte di lavoro che sarà effettuata dal preparatore atletico Agostini e dal responsabile recupero infortuni Massa, oltre ovviamente alla parte tattica che seguirò io. Ogni fine settimana ci sarà un’amichevole e vogliamo arrivare a giocarcele con qualche idea tattica perlomeno approntata.»

Squadra quasi al completo − a breve arriveranno anche i brasiliani −, voglia di riprendere a correre e giocare: tutti gli ingredienti ci sono. Unico aspetto mancante, la data ufficiale dell’esordio stagionale in gara ufficiale: già fissato al 9 ottobre il via del campionato, resta da capire se la Divisione Calcio a 5 intenda fargli precedere – come accadeva prima della pandemia – le prime fasi di Coppa Italia e Coppa Divisione.