Calcio A 5 – Udine City a forza cinque: battuta anche l’Arzignano

Quinta vittoria consecutiva per la formazione friulana che, nonostante l’assenza del capitano Della Bianca e del portiere Agrizzi, passa anche sul campo dell’ Arzignano (4 – 3) e irrompe in zona play – off. Doppietta firmata Barile, a bersaglio pure Turolo e Sansica. Pittini: “Siamo invincibili”

ARZIGNANO – UDINE CITY     3 – 4  (11’13” Turolo, 15’01” Sansica, 15’43” De Sa Carvalho (rigore), 12’16”st e 14’26”st Barile, 17’37”st Murga e 18’45”st Brancher)

ARZIGNANO: Sbicego, Murga, Brancher, Tres, Ranieri, Mateus, Dal Maso, A. Tumiatti, G. Tumiatti, Zarantonello, De Gori, Zambello. Allenatore: Ranieri.

UDINE CITY: Tomasino, Goranovic, Barile, Chtioui, Turolo, Ianesi, Martinez Rivero, Stendler, Sansica, Osso Armellino, Mattiussi, Verdicchio. Allenatore: Pittini.

Arbitro: 1: Garreffa di Collegno. Arbitro 2: Mattioda di Ivrea. Cronometrista: Billo di Vicenza.

AMMONITI: Tomasino, Chtioui, Stendler e Osso Armellino.

Tiri Liberi: 0/0, 0/0.

LA CRONACA – Si stanno esaurendo gli aggettivi, per questa Udine City impastata di sostanza, classe e furore agonistico: saltando anche la tagliola Arzignano, la formazione di Tita Pittini ottiene infatti la quinta vittoria di fila (sesta nelle ultime sette gare) e si accampa in zona play-off. Non è stata una passeggiata di salute (e si sapeva: la qualità dei vicentini è indubbia), ma Barile e soci hanno sempre avuto il controllo delle operazioni, soffrendo quando è stato necessario e colpendo inesorabilmente – e chirurgicamente – al cuore il nemico. Il tutto senza l’apporto di capitan Della Bianca (in tribuna a scontare un turno di squalifica) e dell’indisposto portiere Agrizzi.

Nel primo tempo Turolo (eccellente la prestazione del talento manzanese) e Sansica – assistiti, rispettivamente te da Osso Armellino e Chtioui – inchiostrano il tabellino e, solo su rigore (trasformato da De Sa Carvalho), i locali riescono a dimezzare il passivo. Nella ripresa Arzignano aggressivo e determinato, presto con il portiere di movimento. Sale allora in cattedra Barile che, nel giro di un paio di minuti, confeziona con freddezza nordica la prima doppietta in stagione. Sul 4 -1 si registra il minaccioso tentativo di rientro dei locali che, però, riescono a limare soltanto sino al 4 – 3 conclusivo. Con il minuto residuo in totale controllo dell’Udine City. “Nemmeno io riesco a descrivere questo periodo, che mi sto godendo in pieno – esulta Tita Pittini – sto guidando una squadra che dimostra furore, tenacia e voglia: oserei dire che siamo invincibili!

LA CLASSIFICA (dopo 10 giornate). Bubi Merano punti 26, Pordenone 21, Atletico Nervesa 19, Udine City e Cornedo 18, Arzignano e Sedico 16, Maccan 14,  Canottieri Belluno 13, Olympia Rovereto 9, Palmanova e Atesina 3.