La New Team sbanca anche Carmagnola

Lo sloveno Rok Mordej, autore di una doppietta contro il Carmagnola
Lo sloveno Rok Mordej, autore di una doppietta contro il Carmagnola

Con l’ennesima prova maiuscola la New Team FVG sbanca la tana del Carmagnola e torna dal Piemonte con 3 punti e il primato in classifica confermato.

Pronti via e Cujec al 3’04’’ sigla il vantaggio intercettando un pallone in pressing e trafiggendo il portiere a tu per tu. Dura poco, però, la gioia friulana visto che Oanea pareggia i conti al 6’48’’, ma Mordej non ci sta e al 12’42’’ trova il suo primo centro stagionale con un delizioso tocco sotto di esterno destro spalle alla porta che manda a riposo le squadre sul vantaggio di misura per i biancazzurri.

Nella ripresa la New Team FVG rallenta il ritmo e i locali si fanno più pericolosi, ma al 9’05’’ arriva comunque il gol che sembra chiudere la gara: capitan Mancini se ne va a destra e calcia forte verso il centro, il difensore Siviero arriva in corsa e devia in maniera decisiva la sfera alle spalle del proprio portiere. I biancazzurri si rilassano e dopo 25 secondi i piemontesi di mister Gomes tornano in gara: grande azione personale del rumeno Tipau che salta un paio di avversari in dribbling e batte Alonso. I ragazzi di Asquini accusano il colpo e al 15’27’’ un episodio chiave scuote la gara: il funambolo Cujec interviene nettamente sulla palla in scivolata ma gli arbitri giudicano falloso l’intervento e infliggono il secondo cartellino giallo al nazionale sloveno, ammonito già nel primo tempo per un dubbio intervento di gioco.

Appena restati in inferiorità numerica i friulani soccombono: è il 15’50’’ quando lo spagnolo Gil Martinez approfitta di una deviazione del palo su tiro da fuori per depositare in rete la palla del 3-3. La contesa sembra destinata a chiudersi in parità ma ancora una volta sale in cattedra Mordej: al 17’30’’ il laterale parte palla al piede da sinistra, si accentra saltando il diretto avversario e con una bordata devastante di destro mette il pallone alle spalle di Mastrogiacomo regalando la vittoria ai suoi.