Maccan Futsal School: presentate le attività della nuova stagione

Conto alla rovescia per l’inizio delle attività del settore giovanile: allenamenti al via a partire da lunedì 17 settembre, per tutte le categorie relative alla Maccan Futsal School. L’annuncio ieri, in occasione della presentazione del progetto ai genitori nei locali della biblioteca civica di Prata di Pordenone.

Un incontro sentito e fortemente partecipato, che ancora una volta sottolinea l’interesse riscosso da parte della società giallonera; interesse che la stessa società intende ricambiare con un progetto di qualità che abbia come unico focus la crescita umana e sportiva dei ragazzi. Vincere le partite, lo esclude subito il responsabile del settore giovanile Pierangelo Salfa, non rientra negli obiettivi. «Vogliamo che i bambini inizino un percorso giocando e divertendosi – mette in chiaro -. Noi non facciamo selezione, facciamo attività sportiva per tutti e a ogni ragazzo sarà complessivamente garantito, in occasione degli incontri disputati, un minutaggio equilibrato a quello di tutti gli altri compagni».

Poi i dettagli più tecnici, a cominciare dai responsabili delle quattro squadre allestite. A Ivan Luderin, coadiuvato da Jurgen Likrama, la squadra esordienti(annate 2006 e 2007); Mauro Piva ed Edoardo Della Bianca seguiranno invece la formazione pulcini (2008 e 2009), mentre Giulia Zuliani e Tamara Pescarollo si occuperanno rispettivamente di primi calci (2010 e 2011) e piccoli amici (2012 e 2013), che di fatto lavoreranno insieme. Coprirà tutte le categorie, in qualità di preparatore dei portieri, Riccardo Peruz. A seguire burocraticamente il tutto, la segretaria Rosalba Casetta.

Tutti gli allenamenti si svolgeranno grosso modo a partire dalle 17. Sito principale delle attività, la palestra delle scuole medie di Prata, eccezion fatta per il mercoledì, quando sarà a disposizione anche il PalaPrata. Questa la scansionedi massima. Esordienti: martedì e giovedì; pulcini: mercoledì e venerdì; primi calci e piccoli amici: lunedì e mercoledì; portieri: mercoledì.

Per quanto riguarda i contenuti, le attività di piccoli amici e primi calciconsisteranno sostanzialmente in giochi ed esercizi volti a migliorare la coordinazione e la gestione del proprio corpo, aspetti propedeutici a qualsiasi sport; non mancherà, ad ogni modo, a conclusione di ogni sessione una partitella, in cui i ragazzi potranno dare libero sfogo alle proprie velleità calcistiche. Pulcini ed esordienti, invece, cominceranno a lavorare anche su aspetti tecnico-tattici relativi al mondo del futsal. Come regola generale, trascorsa la prima settimana di attività, ai genitori non sarà più concesso di assistere agli allenamenti, in modo da eliminare qualsiasi possibile pressione, anche involontaria, sullo sviluppo di tecnici e giovani atleti.

Accanto agli allenamenti, i ragazzi avranno poi modo di confrontarsi con i pari età di altre squadre in modalità differenti. Se infatti per gli esordienti esiste un vero e proprio torneo/campionato diviso in due fasi (“autunnale” da ottobre/novembre a febbraio – con pausa natalizia – e “primaverile” da marzo a maggio/giugno), che si svolgerà con trasferte perlopiù nella limitrofa provincia di Treviso, per i pulcini verranno allestiti dei “raggruppamenti” a quattro squadre ogni due domeniche, e per primi calci e piccoli amici dei raduni periodici.

Infine le quote. L’iscrizione, comprensiva di assicurazione, tesseramento e spese di gestione, è fissata a 200 euro, con sconto di 50 euro per l’eventuale secondo figlio. Ad essa si aggiunge il costo del kit (tuta, completo da allenamento, borsa/zainetto), oscillante tra i 90 e i 100 euro. Dal punto di vista sanitario, per l’iscrizione sarà sufficiente un certificato medico non agonistico, eccezion fatta per i ragazzi dai 12 anni in su: in quel caso, il costo della visita medico-agonisticasarà coperto dalla Regione.