Quinellato in grande spolvero. La New Team passeggia a Pesaro

Espugnato anche il campo del PesaroFano

Non sbaglia un colpo la New Team di Asquini che battono anche il PesaroFano a domicilio e si portano al secondo posto solitario in classifica. Il quintetto marchigiano veniva da un trend di risultati non proprio incoraggiante, con all’attivo un solo pareggio, e il pericolo maggiore per i sanvitesi poteva proprio essere un approccio sbagliato alla gara. Invece così non è stato e i ragazzi di Asquini hanno espresso nuovamente tutto il proprio potenziale, comandando il gioco fin dall’avvio e soffrendo pochissimo anche nel momento di maggior pressione avversaria in avvio di ripresa.

Parte fortissimo la New Team che passa dopo soli 20’’: Siviero parte palla al piede e dal limite lascia partire un sinistro rasoterra che si infila nell’angolino alla sinistra di Anselmi. I marchigiani danno il primo segnale di vita al 9’: rimessa da sinistra di Gambini, difesa locale un po’ spiazzata dalla battuta verso il secondo palo e Alonso è bravissimo a opporsi a terra al tentativo ravvicinato di Ganzetti. Il raddoppio arriva al 16’ col solito Mordej che, servito a destra da Siviero, incrocia un destro rasoterra imparabile per l’estremo difensore ospite.

Nel secondo tempo scende in campo un Pesarofano ben più battagliero: il pressing alto dei marchigiani costringe la New Team sulla difensiva, ma occasioni da gol vere e proprie non ce ne sono, fino al 4’ quando i padroni di casa accorciano le distanze con Dalle Molle su azione di rimessa. A questo punto sale in cattedra il miglior Quinellato che al 10’ in contropiede porta palla fino a ridosso dell’area avversaria, appoggia a destra per Mordej che chiude il triangolo mandando l’italo-brasiliano a colpire a botta sicura, l’estremo marchigiano risponde alla grande ma sulla ribattuta è Siviero a ribadire in rete. Il quarto gol arriva poco dopo con Quinellato chiamato a mettere in porta su ottimo assist di Siviero. Al 17’ è Siviero a siglare la quinta rete mettendo così a segno una sontuosa tripletta. Il sesto gol porta la firma di Halimi, mentre nel finale il PesaroFano rende meno pesante il passivo con altri due gol di Dalle Molle.