Vittoria all’esordio per il Pordenone C5 contro il Tergesteo

Inizia con un successo il cammino della Martinel Pordenone Calcio a 5 in questa edizione della Coppa Italia “Stelio Martini”. I ragazzi di Asquini, senza Grzelj e Kamencic, superano il C.B. Tergesteo Grado tra le mura del Pala Flora, inaugurando così le nuove maglie da gioco.

Primo tempo poco brillante per i neroverdi che vanno subito in vantaggio grazie al cecchino Finato che conquista e realizza senza problemi una punizione dal limite area al 4′ minuto.

Il Tergesteo Grado prova a rispondere con gli inserimenti di Toso e Civello, mentre Duque si mette in mostra appena entrato in campo al 16′ quando ruba palla dai piedi di Acampora ma la sua conclusione è neutralizzata da Bellan.

Martinel Pordenone che commette qualche errore di troppo in questa fase di gara ma è tenuta in gioco da un ottimo Solaja, decisivo in diverse chiusure così come nella rete del raddoppio al 21′ quando batte Bellan con una gran botta delle sue da fuori area. Il doppio vantaggio dura poco perché due minuti più tardi ci pensa Toso a riaccendere le speranze tra gli avversari, intercettando un passaggio sbagliato dai nostri ed andando via in solitaria dove batte Fiorot nell’uno contro uno.

Sul finire della prima frazione è bravo Petarin a scardinare palla dai piedi di Perin a metà campo, andando a superare nuovamente l’estremo difensore neroverde e riportando così il risultato in parità. L’ultima occasione è con Duque che va vicino al goal sul secondo palo, ma non riesce ad intercettare l’assist di Milanese.

Nella ripresa cambia marcia la Martinel Pordenone che dopo 22” si riporta in avanti grazie al dribbling in area di Solaja sugli sviluppi di un calcio d’angolo per i nostri. Al 2′ ancora Solaja calcia alto su calcio di punizione, mentre Milanese, oggi capitano dei ramarri, va vicino al goal al 3′ con la passa che scorre però solo a lato del palo della porta difesa da Bellan.

Milanese ci prova anche un minuto più tardi con un’azione fotocopia che termina con la conclusione sul palo di Ermacora, ma al 9′ il capitano dei ramarri trova la sua rete di giornata andando via in solitaria, superando in dribbling due avversari, e mettendo il pallone alle spalle di Bellan.

Il Tergesteo Grado fatica ora a costruire ed arrivare dalle parti di Fiorot. Dall’altra parte la Martinel Pordenone continua il sua assedio con Perin al 13′ che vede la traiettoria ma è neutralizzato dall’estremo difensore. Due minuti più tardi ci prova Accatante a lanciare a rete Finato che aggancia ma non controlla in area di rigore.

La prima occasione per gli avversari arriva al 17′ con Toso in contropiede che calcia alto dalla destra ed al 20′ decisiva parata di Fiorot sul tiro di Petarin. Quest’ultimo trova la rete al 25′ con un tiro da fuori area sugli sviluppi di un calcio d’angolo, dopo che Ermacora era andato vicino al goal ma trovando solamente la respinta in allungo di Bellan.

Al 27′ ci riprova ancora Finato in area servito dallo stesso Ermacora ed un minuto più tardi Solaja viene atterrato in area: calcio di rigore per i ramarri che Finato, da buon cecchino neroverde, realizza senza troppi problemi. Nel finale nuova occasione per Milanese che termina di poco a lato, mentre Accatante mette il suo sigillo sul match al 32′, conquistandosi e realizzando un calcio di punizione dal limite che fissa il risultato sul 6-3.