Carnico: il punto dopo la dodicesima giornata di campionato

La formazione del Campagnola
La formazione del Campagnola

Nella dodicesima giornata del Campionato Carnico di prima categoria da segnalare l’allungo del Cavazzo, che batte per 4-2 il Cedarchis, e si porta a più 3 sulla Folgore. I viola di mister Negyedi hanno vinto senza difficoltà contro i campioni in carica trascinati dalla doppietta di Burba, il “Ceda” invece ha reso meno amara la sconfitta con le due reti segnate entrambe nel recupero. Match molto avvincente invece tra Folgore e Fusca con la squadra di Invillino che prima si porta sul 2-0 con Carrera e Polonia, poi va addirittura in svantaggio complice la doppietta di Fabio Cacitti e il gol di Tosoni salvo poi trovare il gol del definitivo 3-3 con Madrau.

Bella vittoria del Campagnola che grazie ad un reparto offensivo di altissimo livello rifila 4 gol all’Ovarese, per la squadra di mister Rugo invece, dopo un inizio positivo, stanno arrivando prestazioni poco convincenti. Vittorie più contenute, ma altrettanto importanti, per l’Arta Terme sul Paluzza (1-0) e per il Villa in casa dei Mobilieri (2-1), termina in parità il match tra Real ed Edera con la rete di un ritrovato Veritti e la risposta di Zanier.

In seconda categoria il Verzegnis non approfitta del turno di riposo della Val del Lago non andando oltre il 2-2 con il Rapid, anche se va detto che la trasferta sul campo di Raveo non è mai semplice per nessuno. Guadagna posizioni Il Castello che rifila 3 gol alla La Delizia e si insedia al terzo posto scavalcando la Velox clamorosamente sconfitta in casa per 3-0 dall’Audax (doppietta del solito Lorenzo Sala). La Pontebbana vince per 6-3 il derby contro la Maggese con la decisiva tripletta di Ogboye, mentre per i bianconeri le tre reti sono state segnate tutte (e in soli 5 minuti) da Gabriele Marcon.Importate vittoria anche del Val Resia per 3-0 sul Sappada che continua a restare a secco di vittorie.

In terza categoria la capolista Tarvisio ha rimandato la sua gara contro il Comeglians per la prematura dipartita di Pellizzari, dirigente del Comeglians e storico titolare del bar “Alpina”. Vincono invece le due inseguitrici con il San Pietro che non ha difficoltà a battere il Cercivento e deve ringraziare il poker di Davide Casanova (17 gol in 13 partite), mentre l’Ardita ha faticato molto più del previsto per vincere il derby contro il Rigolato: 5-4 il risultato finale e tripletta per Giorgio Moro dell’Ardita. Nelle altre gare la Nuova Osoppo batte per 2-‘ la Viola mentre l’Ancora viene fermata sullo 0-0 dal Ravascletto. (Daniele Tomat)