Carnico – Il punto settimanale sui campionati

La formazione del Sappada (Foto Carnico.it)

Tutto come da copione per le due battistrada di Prima categoria. Il Cavazzo ne fa 9 in Curriedi contro il Fusca che al giro di boa del campionato è già con un piede e mezzo in seconda categoria. Il Mobilieri, invece, vince 4-1 in casa del Campagnola e lascia inalterata (5 punti) la distanza dalla vetta. Dietro si lotta per il terzo posto. A salire momentaneamente sul gradino più basso del podio è il Trasaghis che fa il suo dovere a Cercivento (2-1 il risultato finale) e sfrutta la battuta d’arresto del Real ad Amaro (2-0 per la squadra di Talotti). Amaro che fa un grande balzo in avanti in ottica salvezza così come la Pontebbana che batte a sorpresa il Cedarchis (rete di Aleksander Misic) e l’Ovarese che vince lo scontro diretto contro la Nuova Osoppo. A Zuglio nell’unica gara senza obiettivi di classifica basta Guariniello per regalare 3 punti al Villa nei confronti dell’Arta.

In Seconda categoria sogna in grande il Sappada che di forza vince e convince contro il Tarvisio. Rimane in scia la Folgore a cui serve una rete di Leo Fachin per battere il Lauco. Passo falso dell’Illegiana che sotto di due gol contro il Ravascletto (doppietta di Vezzi) recupera con Agostinis ed Emanuele Bearzi e si vede incalzata dalla Velox che esce con i 3 punti da Paluzza. Intanto la Val del Lago tra alti e bassi si sbarazza del Timaucleulis (5-0) e si ritrova a soli due punti dalla terza piazza che vale la promozione. In una giornata che vede il riposo della Stella Azzurra c’è da registrare la vittoria inaspettata dell’Ardita a Verzegnis che rimescola le carte in zona salvezza.

Il big match di Terza categoria lo porta a casa la Viola che con un rotondo 3-0 (doppietta di Rotter e singolo di Montina) ha la meglio sul Val Resia e balza in testa alla classifica in solitaria. Gli uomini di Fortunato, invece, scendono in quarta posizione facendosi raggiungere dal San Pietro e superare da Ancora ed Edera. I veneti hanno vita facile contro il Comeglians (4-0) ma solo a 10’ dalla fine riescono a chiudere la partita. Più complicate le vittorie di Ancora ed Edera. La squadra di Pesariis non dà scampo alla Moggese (2-1) mentre i Biancoverdi,  in anticipo, devono aspettare il minuto 86 per vedere il gol vittoria di De Caneva. Audax ed Il Castello danno un senso alla propria stagione vincendo rispettivamente 3-2 e 2-0 contro La Delizia e Bordano e, partite un po’ in sordina, si ritrovano a metà classifica. (Simone Polentarutti)