Carnico – Il punto settimanale sui campionati

La formazione del Cedarchis (Foto Carnico.it)

In Prima categoria il Cavazzo non si è fatto distrarre dalla vittoria in coppa ed in scioltezza liquida il Cercivento con le reti di Dionisio, Tosoni e Burba. In scia rimane il Mobilieri. I “Belli gialli” ad Osoppo si fanno infilare dopo 10’ da Carnir ma hanno la forza di ribaltarla con Ermano, Davide Valle e Del Linz. Lotta a due, quindi, che si vedrà fino al termine della stagione.

Il terzo posto (distante ben 20 punti dalla testa) ha come nuovo proprietario il Cedarchis che vince lo “spareggio” per salire sul podio contro il Trasaghis. Sempre in alta classifica il Villa schianta l’Ovarese con una bella cinquina firmata da Sopracase, Guariniello e dai fratelli Felaco. Il Real, invece, si fa sorprendere in casa propria dall’Arta (un gol di Nieddu dà un po’ di ossigeno ai termali). L’Amaro viene fermato a Fusea e perde l’occasione per mettersi definitivamente al riparo da ogni pericolo. I locali, dal canto loro, vanno vicinissimi alla seconda vittoria in campionato grazie alla doppietta di Valentino Paschini per poi essere ripresi negli ultimi 3’ di gioco da Dell’Angelo e Zuccolo.  Camagnola-Pontebbana è ormai partita senza ambizioni o rischi e vede gli ospiti uscirne vincitori in rimonta con le reti di Ferataj e Della Mea.

In Seconda categoria continua la corsa del Sappada verso la promozione. La squadra di Piller cala la “manita” alla Val del Lago e si tiene stretta la prima posizione. Zona promozione ridotta ormai a cinque squadre. Dietro ai sappadini ci sono la Folgore (che rischia ma porta a casa i tre punti da Forni Avoltri), l’Illegiana (che va di goleada contro il fanalino di coda Timaucleulis), la Velox (i soliti Maggio e Reputin mettono in cassaforte il risultato nei confronti del Tarvisio) e Paluzza (più complicata del previsto la vittoria di Verzegnis). In una giornata in cui ha riposato il Ravascletto, e con le prime cinque tutte vincenti, a guadagnarci è il Lauco a cui basta un calcio di rigore di Costa per avere la meglio sulla Stella Azzurra e stabilizzarsi tranquillamente a metà classifica.

Ben tre sono le squadre in testa alla Terza categoria. L’Ancora viene fermata sul pareggio a reti bianche dall’Edera. Così ne approfittano San Pietro e Viola. I veneti partecipano al valzer del gol nel 4-3 finale ma poi è l’Ampezzo ad arrendersi mentre la Viola fa sua la gara di Gemona contro Il Castello con mattatori Rotter e Macuglia. Il Val Resia perde l’occasione di avvicinarsi alle prime ma, dopo il vantaggio di Di Lenardo ed il pareggio di Del Fabbro, si scioglie davanti alla doppietta di Chinese che regala i tre punti all’Audax. Nelle altre due partire fanno il proprio dovere Moggese (6-1 al Bordano) e La Delizia (2-0 a Comeglians) (Simone Polentarutti)