Carnico: il trionfo del Real Imponzo-Cadunea

real-imponzo-festeggiamenti“Gli anni d’oro del grande Real”, si conclude sulle note degli 883 la stagione del Carnico che vede trionfare il Real Imponzo-Cadunea. La squadra di Mister Ortobelli non era certamente partita con i favori del pronostico ma, grazie alla compattezza del gruppo e al perfetto mix tra giocatori giovani ed esperti, è riuscita a portare a casa il titolo, forse insperato ma sicuramente meritato.

Il successo finale è arrivato dopo la vittoria di ieri nel derby contro il Cedarchis: i biancorossi infatti hanno vinto 1-0, grazie a un potente destro dal limite di Matiz, vera anima della squadra. Diventa così inutile la vittoria del Cavazzo sul Verzegnis; da sottolineare però anche l’ottima stagione dei viola, capaci di conquistare ben 62 punti in stagione (+11 sul Villa terzo in classifica).

Tornando al Real non possiamo esimerci dal citare la grade stagione del portierone De Giudici (solo 22 i gol subiti), la compattezza della linea difensiva guidata da capitan Andrea Morassi, la freschezza dei molti giovani in organico come Gabriele De Toni e la stagione ad altissimo livello di Matteo Veritti, capocannoniere della squadra e decisivo nel successo sul Villa con una tripletta.

In Seconda Categoria il Trasaghis supera per 5-2 sul campo della Pontebbana e completa così la rimonta sull’Audax (che riposava) andando a vincere il campionato cadetto. Protagonista della partita Valentino Alessandro autore di tre gol. Nelle altre partite non c’era alcun verdetto da aggiudicare quindi ci limitiamo a riportare l’ampia vittoria del Tarvisio contro La Delizia per 7-1 e il successo per 3-2 della Nuova Osoppo sul campo della Velox, in una partita con finale al cardiopalma con ben 3 gol negli ultimi 5 minuti.

In Terza Categoria la grande festa è a Gemona dove l’Illegiana batte senza problemi per 4-0 la Stella Azzurra e conquista così la promozione in Seconda categoria. Sarà costretta a restare in Terza invece l’Ancora che termina la stagione al quarto posto, a un solo punto di svantaggio dalla promozione. Molto rammarico dunque in casa dei marinai per non essere riusciti a centrare l’obiettivo dopo una stagione sicuramente molto positiva.

Un rigore di Devid Morassi permette al Cercivento di vincere il derby contro il Ravascletto e all’attaccante di raggiungere a quota 28 gol il suo amico ed ex compagno di squadra Loris Vezzi in vetta alla classifica dei marcatori.  (Daniele Tomat)