Carnico, si conclude l’edizione 2015

La formazione del Cavazzo campione del Campionato Carnico
La formazione del Cavazzo campione del Campionato Carnico

Dopo 26 giornate si conclude il Campionato Carnico 2015 vinto, con un dominio assoluto, dal Cavazzo di mister Jozsef Negyedi, con ben 14 punti di vantaggio sulla seconda in classifica.
Sul secondo gradino del podio troviamo il Villa (ancora una piazza d’onore per mister Barburini) che, grazie al successo per 1-0 sull’Arta Terme, scavalca il Fus-ca sconfitto per 2-1 sul campo dei Mobilieri.
In terza posizione due grandi formazioni del calcio della montagna: il Real, che ha terminato la stagione con un netto 5-2 sul Paluzza, e il Cedarchis vittorioso per 2-1 sul campo della Folgore.
Da sottolineare soprattutto che la gara Real-Paluzza è stata l’ultima di Stefano Vidoni, attaccante biancorosso che ha fatto la storia del Campionato Carnico, e che ha chiuso la sua splendida carriera con una doppietta (17 reti in questo campionato, a quasi 43 anni).
Infine arriva proprio all’ultima giornata la prima vittoria stagionale del Bordano che, nella sfida tra formazioni retrocesse, supera per 5-3 l’Edera.

In Seconda Categoria, come facilmente pronosticabile, Il Castello batte per 3-0 il Sappada (che chiude il campionato con 4 pareggi e 0 vittorie) terminando così la stagione al primo posto. Nel big match di giornata invece il Verzegnis, che alla vigilia poteva ancora sperare nel sorpasso a Il Castello, viene travolto dalla Val del Lago, che si impone per 4-1 con le doppiette di Granzotti e De Cecco.

In Terza Categoria tutto già deciso e quindi gare con relativo furore agonistico. I risultati che spiccano maggiormente sono la vittoria per 4-2 del San Pietro sulla Stella Azzurra e il pari per 3-3 nel match tra Rigolato e Viola. Menzione particolare per Davide Casanova, attaccante del San Pietro, che ha vinto la classifica marcatori realizzando ben 34 reti, con una media superiore al gol a partita.