Di Filippo: “In campo senza timore!”

Dal Como al Brescia. Dalla penultima alla seconda (anche se con una gara in meno). La Graphistudio rovescia la classifica ritrovandosi di fronte nientemeno che le campionesse d’Italia in carica, quelle Leonesse che hanno tutta l’intenzione di sbranare nuovamente la concorrenza.

bre_tav

“Il Brescia è la favorita per il successo finale, è stata costruita per questo – ricorda Sara Di Filippo – dovessimo perdere, nessuno potrà accusarci di nulla. Come è invece giustamente accaduto dopo il pareggio con il Como.” Di certo non vi si addice il ruolo delle vittime sacrificali. “Questo mai. Sarà un Tavagnacco più guardingo, almeno inizialmente: dovremo rimanere il più possibile compatte e provare ad agire in contropiede. Di sicuro non ci difenderemo ad oltranza: anche perchè non ne siamo capaci. Se poi alla fine loro, chiamate a fare la partita, saranno più brave, le applaudiremo.” Bruciano ancora le due sfide già in archivio? “La Supercoppa è lontana: fu un match secco che andò male, ma che avremmo meritato di vincere. All’andata, invece, nonostante lo 0 – 3, colpimmo due pali: se le conclusioni fossero entrate, magari il destino sarebbe stato diverso. La squadra dice di avere dimenticato, io un pò meno: e l’ho fatto notare.” In tribuna ci saràil ct azzurro Cabrini. “Una presenza cosi qualificata ci fa piacere e non può che essere stimolante per coloro che scendono in campo. Speriamo ci porti bene…”
Nel frattempo arrivano “good news” dall’infermeria: Nenè Bissoli ha infatti recuperato mentre Sara Penzo, out da inizio ottobre per l’infortunio al ginocchio ha iniziato, seppur blandamente, a lavorare sul prato. Niente da fare, invece, per quanto riguarda Sofia Del Stabile, ancora limitata dai guai alla caviglia. L’attaccante tornerà in gruppo lunedi.
LE CONVOCATE. Portieri: Blancuzzi, Copetti. Difensori: Nobile, Pochero, Bissoli, Peressotti, Martinelli, Frizza. Centrocampisti: Parisi, Tuttino, Sardu, S. Veritti, Camporese, Blarzino, Cecotti. Attaccanti: Brumana, Lauriola, Zuliani.
L’AVVERSARIO. Secondo in classifica (ma con il match esterno contro il Riviera di Romagna da recuperare), il Brescia ha vinto 12 volte, pareggiato 2 e perduto una soltanto (0 – 1 a Verona). Sono 53 le reti realizzate e 11 (miglior difesa del campionato assieme al Mozzanica) quelle subite. Girelli (15 bersagli con 4 rigori) e Sabatino (14, senza penalty) le tiratrici scelte del team di Milena Bertolini, proveniente da sei successi consecutivi…
L’ARBITRO. Dirige Manuel Berti di Pavia. Assistenti: Fabio Torcasio di Chiari e Luca Feraboli di Brescia.
LE ALTRE GARE. Completano il tabellone della quarta di ritorno: Res Roma – Agsm Verona, Cuneo – Orobica, Como -Mozzanica, Pordenone – Pink Sport Time Bari, Firenze – San Zaccaria e Riviera di Romagna – Torres.
LA CLASSIFICA: Verona punti 40, Brescia 38*, Mozzanica 32*, Torres 30, Firenze 29*, Graphistudio 28, Res Roma 23, Riviera di Romagna* 22, San Zaccaria* e Pink Bari 14*, Cuneo 12, Pordenone e Como 9, Orobica 6. * Una gara in meno.