Paoletti ma non solo Arriva il Mozzecane: scontro al vertice!

A Pordenone l’avevano dichiarato di voler fare le cose per bene quest’anno. Ma chi se l’aspettava di vedere le neroverdi in testa alla classifica con due punti di vantaggio sulle inseguitrici già alla quarta di campionato? Beh, nemmeno loro a giudicare dalle grida di esultanza che hanno scosso l’aeroporto di Bari al giungere della notizia del pareggio del Mozzecane che sanciva cos» il primato delle friulane.

E se anche domenica scorsa le avversarie del Pink Sport hanno tenuto botta alle incursioni delle Cesarano’s girls solo per la prima mezz’ora di gioco, ciò non significa che vincere (anzi, stravincere visto il 4-0 finale, con tripletta di una strepitosa Paoletti)non sia stato facile.
Le baresi hanno, infatti, dimostrato di essere se non altro grintose sul piano agonistico, mettendo a dura prova i nervi di Vettoretti e compagne con un gioco piuttosto maschio, e aggiungendoci anche lo stress di una lunga trasferta a cui buona parte del gruppo di Cesarano non è ancora abituato. Talchè questa sonante vittoria assume già  il sapore di un primo traguardo raggiunto: quello cioè, di aver creato un gruppo più maturo e consapevole delle proprie capacità. Merito della società, che quest’anno ha puntato ad una campagna acquisti funzionale (“basta cercare di portare vicino dei nomi, abbiamo voluto la sostanza”, ha dichiarato paron Colle), e merito soprattutto del tecnico, che ha investito molto tempo in un training non soltanto fisico, ma anche psicologico: i risultati sono sotto gli occhi di tutti.
E domenica arriva la prima prova di maturità: al Bottecchia è infatti atteso a contendersi il primato in solitudine proprio quel Mozzecane che siede al fianco della Graphistudio in cima alla A2: che vinca la migliore! (a.d.)