Pronto riscatto per la Graphistudio Tavagnacco

graphistudio tavagnacco 17Riscatto immediato della Graphistudio Tavagnacco dopo la sfortunata esibizione di metà settimana con la Torres: nonostante le numerose assenze (Camporese, Laterza, Vicchiarello, Del Prete e Bonetti), le gialloblu del presidente Picheo addomesticano con facilità il Napoli, tenendo viva la fiammella Champions.

Squalificato mister Rossi a dirigere le operazioni in panchina c’è il preparatore dei portieri Alessandro Pinat: in campo scende una formazione equilibrata, un cocktail di saggezza e freschezza. In corsa, poi, la benzina verde di Veritti e Blarzino garantisce ulteriore vivacità: fioccano cosi gol e occasioni ed il 4 – 0 finale è alquanto generoso nei confronti di un avversario che non si presenta mai pericolosamente dalle parti di Penzo. Dopo una mezzora di costante predominio, la Graphistudio passa in vantaggio: cross al bacio di Zuliani e gran girata al volo di Brumana che infila Radu. Il Napoli esce timidamente dal guscio: il tiro di Filippozzi si perde però tra le nuvole. Parisi e Brumana trascinano le gialloblu, ma la mancanza di lucidità in fase realizzativa tiene la gara sui binari dell’equilibrio.

Nella ripresa, però, il Tavagnacco alza il ritmo e, al 13′, ecco il raddoppio: Martinelli, in cerca di gloria offensiva conclude verso Radu che respinge. Rapace è però Usenich, in lesto tap in: per la triestina è la prima rete in serie A. Dopo una traversa sverniciata da Brumana su calcio piazzato, giunge la terza segnatura. Parisi, lanciata verso la porta nemica, viene abbattuta da Di Marino, prontamente espulsa (niente scambio di persona, stavolta…). Impeccabile, come sempre, la trasformazione dal dischetto della trentina, alla perla numero 22 in stagione.

Ma non è finita: al 32′ la premiata ditta Veritti – Blarzino, giovanotte di belle speranze, confeziona il poker. La tolmezzina scende sulla fascia e scodella al centro un ciccolatino, che la diciassettenne scarta rapidamente: battesimo condito da una rete. Sono cosi tredici le “dipendenti” della fabbrica del gol gialloblu. Il prossimo impegno, valido per la penultima di campionato, prevede la trasferta di sabato a Milano con l’Inter.