Zanetti: “Ambiente sereno, ma con un po’ di pressione”

Logo bearzi femminileIl cognome Zanetti, nella Bassa friulana, più precisamente nella zona di Mortegliano, riconduce a Michela Zanetti, attaccante classe 1991, passata dall’essere una delle colonne portanti e capitano del disciolto Chiasiellis a pezzo da novanta del nuovo Bearzi allenato da Cesarano.

“E’ una nuova esperienza in una categoria a cui non sono abituata – confessa Michela –. Ci ho messo un po’ per ambientarmi in questa nuova realtà e non posso nascondere un’iniziale difficoltà nel calarmi in un modo di giocare e di intendere il calcio a cui non ero abituata, condito da una leggera “ansia da prestazione” dovuta al fatto che la società da me si aspetta molto”.

“Per fortuna l’ambiente è sano e sereno, la dirigenza sempre presente e lo staff tecnico è serio e preparato. Col tecnico mi trovo molto bene anche se non riesco ancora a soddisfarlo al 100% perchè nel 4-2-3-1, suo marchio di fabbrica, mi fa fare la trequartista chiedendomi di occupare stabilmente la parte centrale del campo”.

L’intervista integrale può essere letta gratuitamente sul nuovo Tremila Sport magazine cliccando QUI.