Zorri, Gama e Tuttino fanno volare l'Italia

Zorri Gama e Ttuttino fanno volare l’Italia Ruggini col ct: la Camporese ha scelto il Tavagnacco e lo studio
Helsinki è grande, ma non c’è un’ infinità di paesini a prolungare le sue arterie urbane, solo una modesta periferia che piano piano si mescola ai boschi di conifere. Mentre cerco di avvistare un alce (per strada è pieno di cartelli per fare attenzione al loro attraversamento improvviso), scorgo invece un piccolo centro sportivo: solo una pista, un materasso per il salto in alto e un campetto da calcio.

Una mamma ai bordi del campo prepara una bambina biondissima per farle fare quattro tiri a pallone. Qui il calcio femminile è davvero molto popolare. Tutti i giornali locali hanno riportato in prima pagina la notizia del passaggio del turno della nazionale finlandese e nei locali pubblici si trasmettono tutte le partite di questo europeo 2009. Anche l’Italia, arrivando seconda nel girone C, si è qualificata agli ottavi sorprendendo tutti. “Alla prima conferenza stampa si sono presentati tre giornalisti. Dopo che abbiamo sconfitto l’Inghilterra ce n’erano ben venti!”. La friulana Alessia Tuttino, passata quest’anno dal Bardolino al Chiasiellis, parla col sorriso in faccia: ha realizzato lei il magnifico gol della vittoria contro le inglesi. Ma c’è un velo di ironia nella sua voce. “Nessuno avrebbe scommesso su di noi. La nostra forza è stata anche quella di essere sottovalutate: le altre squadre del girone (Inghilterra, Russia e Svezia) pensavano di sbrigare la pratica qualificazione tra di loro e invece…”. E invece sconfiggendo britanniche per 2-1 (gol di Panico e Tuttino) e sovietiche per 2-0 (Gabbiadini e Tatiana Zorri del Tavagnacco su punizione), insieme all’inarrivabile Svezia si è qualificata proprio la piccola Italia. Piccola fisicamente, non solo rispetto ai colossi nordici, ma piccola soprattutto come movimento federale. Le ragazze ci tengono a far bene in questo europeo anche per dare un po’ di visibilità al movimento del calcio femminile in Italia. I riflettori saranno comunque sicuramente puntati su di loro: arrivando seconde dietro le svedesi, gli ottavi se li giocheranno oggi, zovenerd» 4 alle 15.00 (diretta su Eurosport) contro la Germania campionessa mondiale ed europea in carica.Appreso il nome dell’avversario dopo la vittoria sulla Russia, in mezzo al vociferare finlandese fatto di dittonghi indecifrabili, l’altra corregionale del gruppo, il terzino del Chiasiellis Sara Gama, sussurra con accento triestino: “Germania? Se giochiamo palla a terra possiamo metterle in difficoltà . Altrimenti…catenaccio e palla in tribuna!”.

Anna Dazzan

Gama, Tuttino e compagne gioiscono dopo aver steso la Russia. In alto, la Zorri, autrice di uno splendido gol.A sinistra, in basso, Martina Cella del Campagna e sotto, Elena Stabile, difensore del Tavagnacco.