Il Brian di Willy Pittana è diventato grande

Ormai finiti in letargo gli altri gironi degli allievi provinciali di Udine, domenica scorsa è andata in scena anche l’ultima d’andata del raggruppamento C. Un raggruppamento sempre più saldamente guidato dal Rivignano il quale, pur impattando col Codroipo B (fuori classifica),

ha visto la principale inseguitrice, la Cometazzurra, incappare nella seconda sconfitta consecutiva. Dopo lo scontro al vertice di sette giorni prima, a risultare fatale alla formazione di Talmassons è stata la trasferta in quel di Precenicco, contro un Brian ormai diventato realtà del campionato. E dire l’inizio della stagione sembrava dover offrire poche soddisfazioni ai biancazzurri, subito battuti dai pari età del Cjarlinsmuzane. S’è invece rivelata davvero felice la scelta di affidare la squadra al mammasantissima Willy Pittana, che ha saputo in questi mesi portare agli allievi del Brian entusiasmo, impegno e partecipazione, oltre che attenzione agli aspetti tecnico-tattici. I risultati si sono visti: sono arrivate otto affermazioni compresa quella di domenica, ottenuta scavando il solco nella ripresa dopo che la frazione inaugurale si era chiusa sull’1-1 (zampata di Furlan, seguita da un errore difensivo sfruttato dalla Cometazzurra); il rigore trasformato da Cignolini infrangeva la resistenza della seconda forza del girone. Il Brian è una formazione composta da ragazzi del ’94; nel 4-5-1 di Pittana fondamentale è la copertura e la spinta ssicurate dagli esterni, mentre Furlan ” giocatore offensivo completo, agisce da unico attaccante. Proverà a mettersi sulle tracce del Rivignano la formazione di Precenicco, che in un prossimo futuro potrà diventare miniera per la prima squadra. L’ultima d’andata ha riaffermato le qualità di Sedegliano e Lignano, e i progressi del 3 Stelle, passato a Trivignano.