Il pagellone degli Allievi Provinciali udinesi (Pt.1)

La formazione Allievi del Tolmezzo
La formazione Allievi del Tolmezzo
La formazione Allievi del Tolmezzo

Tolmezzo 9 – Una grande stagione, quella dei carnici di Fabrizio Damiani: 70 punti, 140 reti segnate (anche perché la concorrenza ha balbettato), e quello spareggio per il titolo vinto rocambolescamente contro la Bujese. Da ricordare, il ritorno nei regionali, mettendo in mostra talenti, talvolta complicandosi la vita, in qualche caso facendo a braccio di ferro con la sfortuna.

Bujese 8,5 – Potevano dare di più i torelli? Forse, ma bisogna dire che non era facile avere a che fare con quel Tolmezzo. Qualcosa è mancato, anche sul piano dell’organizzazione di gioco, nel momento decisivo: lo spareggio con i carnici è stato deciso dagli episodi, la sfida con i Rangers ha messo a nudo qualche limite caratteriale. Pur tuttavia, quella dei granata resta una stagione sugli scudi.

Tricesimo 6,5 – Non basta il terzo posto agli azzurri per sorridere: altre erano le ambizioni in avvio; qualcosa non ha funzionato, più di qualcosa. Sarà per il prossimo anno.

Pagnacco 6,5 – Un’altra possibile protagonista, in parte mancata: troppi gli alti e bassi, troppi i gol subiti.

Tavagnacco 7,5 – La frenata conclusiva non cancella quanto di buono costruito dai canarini, squadra rivelazione del girone A degli Allievi. Da lì bisogna ripartire; ed è vietato accontentarsi.

Chiavris 6,5 – Un campionato dai due volti, quello degli udinesi, capaci di prestazioni con i fiocchi e di altre non all’altezza di una formazione sbarazzina e con discrete individualità.

Pasianese 6,5 – Formazione parecchio giovane, quella amaranto, che ha lasciato per strada troppi punticini talché parecchio di quello che è stato seminato durante l’anno non è stato raccolto. Poteva andare meglio, ma pure la dea bendata…

Union Martignacco 5,5 – Era lecito aspettarsi di più dai rossoblù. Troppi i 66 gol al passivo, altre le attese le difficoltà incontrate.

Reanese 6 – Difficile giudicare una squadra che ha presentato almeno due volti: a ranghi completi i biancorossi si sono anche fatti rispettare.

Gemonese 6,5 – Squadra dall’età media piuttosto bassa, che ha saputo mettere in mostra un calcio godibile e compiere progressi significativi.Il bilancio allora è positivo.

Tarcentina 5,5 – Rendimento sotto le attese da una compagine che non ha sfruttato al meglio le sue possibilità.

OL3, Fortissimi e Cassacco 6 – L’onore è salvo, i limiti evidenti.