L’Udinese Primavera batte 3-1 la Rappresentativa U19 FVG

FVG U19 – UDINESE PRIMAVERA 1 – 3  (19’ Renzi, al 24’ Msafti, al 39’ Cum; nella ripresa, al 41’ Lirussi)

FVG (PRIMO TEMPO) Tacchini, Aldrigo, Bevilacqua, Damiani, Del Negro, Greca, Msafti, Tegon, Toso, Turco, Venica. All. Bertino.

FVG (SECONDO TEMPO) Lizzi, Almberger, Bass, Deanna, Doria, Fabbretto, Fadini, Rausa, Trevisan, Vidotti, Zanier.  All. Bertino.

UDINESE Carnelos (1’ st Moretti e 30’ st De Simone), Tassotti (30’ st Onda), Aviani (1’ st Del Fabro), Fedel (25’ st Lirussi), Vasko, Mazzolo (25’ st Dzankic), Ballarini, Palumbo (1’ st Rigo), Renzi (25’ st Basha), Cum, Comisso. All. Cristante.

Arbitro Gambin di Udine.

PRIMO TEMPO

19’ Cross dalla sinistra di Cum sul quale irrompe Renzi che, in scivolata, realizza il vantaggio. (0 – 1)

21’ Tiro – cross di Cum, toccato da Bevilacqua, fuori di un soffio.

24’ Serpentina di Turco e destro respinto da Carnelos; palla sui piedi di Msafti che, con il destro, insacca. (1 – 1)

35’ Punizione di Ballarini: palla respinta dal palo.

39’ Ripartenza Udinese condotta da Cum, il quale penetra in area e calcia: la palla tocca il palo e si infila in rete. (1 – 2)

42’ Tiro di Greca, a conclusione di un’incursione centrale, ma palla fuori di un soffio.

SECONDO TEMPO

12’ Incursione sulla sinistra di Cum e conclusione deviata in calcio d’angolo da Lizzi.

14’ Lancio dalle retrovie di Vasko per Renzi: il tocco dell’attaccante, ad anticipare l’uscita di Lizzi, è fuori di un soffio.

24’ Serpentina di Fadini e assist per Trevisan il cui destro trova la superlativa risposta di Moretti che alza sopra la traversa.

41’ Filtrante di Ballarini per Lirussi il cui destro, in diagonale, equivale al tris. (3 – 1)

IL DOPO GARA – Le parole, a fine gara, di Patrick Bertino tecnico della Rappresentativa Under 19. «Sono soddisfatto per quanto visto. Abbiamo giocato con buona intensità mettendo in mostra un altrettanto buona organizzazione di gioco. Questa partite ci servono per cerare gruppo e costruire una squadra con degli obiettivi chiari in vista del Torneo delle Regioni. Il gruppo varierà ancora nelle individualità, ma devo dire che anche oggi, quelli che abbiamo convocato per la prima volta, mi hanno fatto una buona impressione. Avremmo meritato qualcosa in più, tanto che le reti subite sono state prettamente per la mancanza di automatismi: una cosa normale dal momento ci siamo visti solo poche volte. A partire dal mese di gennaio inizieremo a lavorare in vista dell’obiettivo, dal punto di vista dell’organizzazione e della formazione».