Memorial Cattaruzzi: il resoconto della seconda giornata

Udinese Memorial CattaruzziSaranno Udinese e Sant’Andrea a fare compagnia a San Luigi A e Udine United nelle final four dell’ottava edilzione del Memorial “Tiziano Cattaruzzi”. I bianconeri di mister Iodice hanno confermato i pronostici della vigilia dominando il girone con tre larghi successi (6 a 1 al Tricesimo, 3 a 1 al Sant’Andrea e 15 a 0 alla Virtus Corno) e si candidano come formazione favorita per la vittoria finale. A determinare la sfida Trieste-Udine ci ha poi pensato il Sant’Andrea piazzatosi secondo grazie alle vittore ottenute con la Virtus Corno per 6 a 0 e con il Tricesimo per 3-1. Al terzo posto il Tricesimo che ha superato per 7 a 1 la Virtus Corno.

SANT’ANDREA – VIRTUS CORNO 6-0 (4-0)
Marcatori: Valvasori 5’ pt, Tulliani 8’ pt, Heller 10’ pt, Campanari 11’ pt, Lubrano Lavadera 5’ e 12’ st.
Si apre con la netta affermazione del Sant’Andrea sulla Virtus Corno per 6 a 0 la seconda giornata dell’VIII Memorial Cattaruzzi. I ragazzi di mister Forti dominano la gara concedendo poco ai friulani apparsi in difficoltà soprattutto nella fase offensiva. Pronti via e su angolo di Campanari, Tulliani ha la palla del vantaggio ma non riesce nella deviazione sotto misura. Il gol dei triestini arriva al 5° quando Valvasori ruba palla sulla tre quarti si accentra e insacca con un tiro a mezz’altezza. Tre minuti dopo Tulliani raddoppia grazie ad un preciso rasoterra. La gara è un assedio alla porta della Virtus Corno ed al 9° clamorosa traversa colpita da Valvasori da due passi. Un minuto più tardi azione manovrata e tiro dal limite di Heller che vale il 3 a 0. Prima della fine del tempo va a bersaglio anche Campanari con un gran tiro dalla distanza. Nel secondo periodo il copione non muta con il Sant’Andrea sempre all’attacco. Al 2° azione personale di Lubrano Lavadera che serve un assist a Pailini il cui destro esce a fil di palo. Al 5° prima conclusione da parte della squadra di mister Feltrin con un tiro di Pervaza messo in corner dal provvidenziale intervento difensivo di Campanari. Al 5° combinazione in velocità dei triestina e gran tiro di Lubrano Lavadera che si insacca per il quinto gol dei biancazzurri. E’ quindi Campanari a sfiorare la marcatura con un destro dal limite che sorvola la traversa, mentre poco dopo ci prova Tulliani ma senza fortuna. All’ 11° calcio d’angolo di Campanari e tiro al volo di Tulliani sul secondo palo con palla alta sopra la traversa. Allo scadere è Lubrano Lavadera a mettere a segno la rete del definitivo 6 a 0 con un preciso rasoterra.
SANT’ANDREA: Canziani, Campanari, Paulini, Valvasori, Tulliani, Hering, Lubrano Lavadera, Heller. All. Forti.
VIRTUS CORNO: Bevilacqua, Peressan, Moro, Vulpio, Dindo, Kariqi, Tonetti, Pervaza. All. Feltrin.

TRICESIMO – UDINESE 1-6 (0-4)
Marcatori: De Crescenzo (U) 3’ pt, Tamiozzo (U) 6’ e 9’ pt, De Crescenzo (U) 12’ pt, Lestuzzi (U) 4’ e 6’ st, Comuzzo Pietro (T) 8’ st.
Grazie alle doppiette di De Crescenzo, Lestuzzi e Tamiozzo l’Udinese batte per 6 a 1 il Tricesimo al termine di una gara a senso unico con i ragazzi di Iodice padroni del campo. Partenza lanciata dei bianconeri che stringono d’assedio l’area avversaria ed al 1° sfiorano il vantaggio con Okoro che chiama Alessio ad una non facile parata a terra. Al 3° è De Crescenzo a sbloccare il risultato con un bella iniziativa personale. Il raddoppio udinese arriva al 6° al termine di una tambureggiante azione che vede Tamiotto concludere da distanza ravvicinata ed Alessio bravo a mettere in corner; sugli sviluppi dell’angolo ancora Tamiotto va alla conclusione trovando nuovamente la respinta di Alessio, il quale nulla può però sul terzo tentativo del numero nove bianconero. Tamiotto mette a segno la propria doppietta personale al 9° trasformando in gol un assist di Okoro assoluto padrone della fascia destra. Un minuto dopo tiro dalla distanza di De Crescenzo ed è bravo Alessio a parare in due tempi anticpiando il tap in di Tamiotto. Il primo tempo si chiude con la rete di De Crescenzo con un diagonale angolato imparabile per Alessio. In avvio di ripresa conclusione di Pafundi con pallone che sorvola di un soffio la traversa. E’ sempre l’Udinese a menar le danze ed al 3° un diagonale di Lestuzzi fa la barba al palo. Il numero sei bianconero si rifà poco riprendendo una corta respinta di Burello e insaccando da due passi la palla del 5 a 0. Lestuzzi va nuovamente a bersaglio al 6° dimostrandosi ancora una volta reattivo quando devia alle spalle di Burello un pallone respinto dal numero uno del Tricesimo su gran tiro di Pafundi. L’ultima emozione della gara la regala Pietro Comuzzi che realizza il gol della bandiera dei blues con un destro dalla distanza.
TRICESIMO: Burello, Comuzzo Pietro, Comuzzo Francesco, Domenicone Nicholas, Simeoni, Alessio, Domenicone Daniel. All. Comuzzo.
UDINESE: Caruso, Miconi, Guadagna, De Crescenzo, Nuredini, Lestuzzi, De Bernardi, Demiroski, Tamiozzo, Pafundi, Okoro, Di Bartolo. All. Iodice.

SANT’ANDREA – UDINESE 1-3 (1-2)
Marcatori: Lubrano Lavadera (SA) 6’ pt, De Bernardi (U) 6’ pt, Pafundi (U) 8’ pt, Lestuzzi (U) 6’ st.
Vince in rimonta l’Udinese nella gara con il Sant’Andrea, con i ragazzi di mister Iodice che si impongono per 3 a 1. Partita molto piacevole, giocata a gran ritmo e ricca di emozioni. Al 1° pericolosa la formazione di mister Forti con un’iniziativa di Lubrano Lavadera che chiama Caruso ad una difficile parata. La replica udinese in un sinistro dalla distanza di Guadagna messo in angolo da Canziani. Al 6° il Sant’Andrea passa con Lubrano Lavadera che si infila nella maglie bianconere e insacca con un preciso rasoterra. Il tempo di mettere la palla al centro e l’Udinese pareggia con De Bernardi che insacca alle spalle di Canziani grazie anche ad una deviazione di un difensore triestino. Premono i bianconeri ed all’ 8° ribaltano il risultato grazie a Pafundi che al limite si libera al tiro ed infila Canziani sul primo palo. Il Sant’Andrea ribatte colpo su colpo ed al 10° sfiora il pareggio con una conclusione di Valvasori che sorvola la traversa. Il primo tempo termina su una mancata deviazione sotto porta da parte di De Bernardi dopo un bel cross dalla sinistra di Pafundi. Vivace anche l’avvio della ripresa con un tiro dalla distanza di Campanari parato da Di Bartolo ed un destro di Tamiotto che esce a fil di palo. Al 3° ci prova dalla distanza Demiroski ma la palla finisce sul palo prima di essere messa in corner da Canziani. Ancora Demiroski protagonista al 4° quando serve un assist a Tamiotto il cui tiro non inquadra lo specchio della porta. L’Udinese mette il sigillo sui tre punti al 6° con Lestuzzi bravo a deviare sotto misura un cross di Tamiotto. Un minuto più tardi è Valvasori a chiamare in causa Di Bartolo con l’estremo difensore udinese che blocca in due tempi. Al 9° percussione sulla fascia di Okoro e gran palla messa in mezzo per Lestuzzi che sciupa da buona posizione calciando alto. Nel finale ancora Lestuzzi protagonista ma poco preciso quando non sfrutta un assist di Tamiotto mancando il gol da posizione favorevole.
SANT’ANDREA: Canziani, Campanari, Paulini, Valvasori, Tulliani, Hering, Lubrano Lavadera, Heller. All. Forti.
UDINESE: Caruso, Miconi, Guadagna, De Crescenzo, Nuredini, Lestuzzi, De Bernardi, Demiroski, Tamiozzo, Pafundi, Okoro, Di Bartolo. All. Iodice.

TRICESIMO – VIRTUS CORNO 7-1 (1-1)
Marcatori: Simeoni (T) 7’ pt, Kariqi (VC) 10’ pt, Comuzzo Pietro (T) 1’ st, Domenicone Daniel (T) 5’ st, Comuzzo Pietro (T) 6’ e 10’ st, Comuzzo Francesco (T) 10’ st, Domenicone Daniel (T) 11’ st.
Grazie ad un gran secondo tempo il Tricesimo liquida la pratica Virtus Corno imponendosi per 7 a 1. Gara dominata dai ragazzi di mister Comuzzo che però specialmente nel primo tempo faticano a trovare spazi nell’attenta retroguardia virtussina. Bisogna infatti aspettare il 4° per registrare la prima palla gol con un tiro di Pietro Comuzzo che da buona posizione conclude sull’esterno della rete. Al 5° il numero due del Tricesimo ci riprova e nella circostanza è bravo Vulpio a mettere in angolo. Il vantaggio del Tricesimo arriva al 7° quando Simeoni riprende una corta respinta di Vulpio ed insacca a porta vuota. Il gol subito scuote i ragazzi di mister Feltrin che avanzano il baricentro ed al 10° pervengono al pareggio con Kariqi che mette in rete in scivolata anticipando l’uscita di Burello. Sull’azione successiva determinante la deviaizone in tuffo di Vulpio che dice di no al tiro dalla distanza di Francesco Comuzzo. Si va al riposo sull’ 1 a 1, ma passano pochi secondi della ripresa ed il Tricesimo si riporta in vantaggio con un pallonetto di Pietro Comuzzo. Questa volta la Virtus Corno accusa il colpo ed al 5° subisce la terza rete quando Daniel Domenicone è lesto a ribadire in gol di testa una corta respinta di Vulpio su cross di Pietro Comuzzo. Passa solo un minuto e Pietro Comuzzo cala il poker con un rasoterra sul primo palo. Il numero due del Tricesimo si ripete al 9° siglando la tripletta personale ed il gol del 5 a 1. La sesta marcatura dei blues è originata da un pregevole uno-due tra Francesco Comuzzo e Daniel Domenicone con diagonale vincente di Francesco Comuzzo. La gara si chiude con la rete del definitivo 7 a 1 messa a segno da Daniel Domenicone in spaccata su cross dalla destra di Francesco Comuzzo.
TRICESIMO: Burello, Comuzzo Pietro, Comuzzo Francesco, Domenicone Nicholas, Simeoni, Alessio, Domenicone Daniel. All. Comuzzo.
VIRTUS CORNO: Bevilacqua, Peressan, Moro, Vulpio, Dindo, Kariqi, Tonetti, Pervaza. All. Feltrin.

VIRTUS CORNO – UDINESE 0-15 (0-8)
Marcatori: Nuredini 1’ pt, De Crescenzo 3’ pt, Okoro 4’ pt, Guadagna 6’ pt, Okoro 9’ pt, Nuredini 10’ pt, Okoro 11’ e 12’ pt, Tamiotto 2’ st, Lestuzzi 4’ st, Tamiotto 5’ st, Lestuzzi 6’ st, Tamiotto 7’ e 9’ st, Pafundi 10’ st.
Gara senza storia tra Udinese e Virtus Corno con i bianconeri che si impongono per 15 a 0. Troppa la differenza tra le due formazioni con i bianconeri che impegano poco più di trenta secondi per sbloccare il risultato: grande azione di Okoro e tocco morbido a scavalcare il portiere con salvataggio in corner di Pervaza; sugli sviluppi del corner gran tiro dalla distanza di Nuredini che si insacca sotto la traversa. Raddoppia De Crescenzo al 3° con un tiro dal limite, mentre un minuto dopo è Okoro a insaccare su cross dalla destra di De Crescenzo. Al 6° bella iniziativa sulla sinistra di Guadagna che liberatosi al tiro centra il bersaglio per il 4 a 0. La quinta rete è frutto di una bella azione in velocità avviata da Guadagna che serve De Bernardi il quale salta anche il portiere prima di servire un assist al bacio ad Okoro che da due passi non sbaglia. Al 10° Vulpio si supera deviando in angolo un gran tiro di Guadagna, ma nulla può sulla bordata dalla distanza di Nuredini. E’ quindi Okoro a rubare palla sulla tre quarti, ad entrare in area e ad insaccare la palla del 7 a 0. Prima dell’intervallo c’è tempo anche per il poker personale di Okoro con un bel diagonale ad incrociare. Nel secondo tempo il copione non cambia con la Virtus Corno che tenta di arginare le folate bianconere. Al 2° è Tamiotto ad andare a bersaglio con un rasoterra sul secondo palo. Poco dopo traversa colpita da Pafundi, azione che precede il gol di Lestuzzi che da due passi mette in rete si assist di Tamiotto. I due si rìcambiano il favore ed al 6° è Lestuzzi a siglare la dodicesima rete udinese in contropiede. Un minuto più tardi Tamiotto si invola verso Bevilacqua, lo salta ed insacca a porta vuota. All’ 8° pregevole spunto di Pafundi che si beve un paio di avversari in dribbling e conclude a fil di palo. E’ quindi Tamiotto ad andare a segno con un tiro dal limite, mentre al 10° Pafundi trova la via del gol con un pallonetto dal limite che si insacca sotto la traversa per il definitivo 15 a 0. L’ultima emozione arriva ancora dal destro di Pafundi con pallone che colpisce il palo.
VIRTUS CORNO: Bevilacqua, Peressan, Moro, Vulpio, Dindo, Kariqi, Tonetti, Pervaza. All. Feltrin.
UDINESE: Caruso, Miconi, Guadagna, De Crescenzo, Nuredini, Lestuzzi, De Bernardi, Demiroski, Tamiozzo, Pafundi, Okoro, Di Bartolo. All. Iodice.

SANT’ANDREA – TRICESIMO 3-1 (0-0)
Marcatori: Alessio (T) 9’ st, Lubrano Lavadera (SA) 11’ st, autogol (T) 12’ st, Hering (SA) 13’ st.
Con un finale mozzafiato il Sant’Andrea batte per 3 a 1 il Tricesimo e si guadagna l’accesso alle final four. Gara molto bella, intensa, combattuta nonostante sia l’ultima che chiude un pomeriggio di grande calcio. La posta in palio fa si che le due squadre si affrontino subito a viso aperto con continui capovolgimenti di fronte. Partono meglio i friulani che al 1° si rendono pericolosi con Pietro Comuzzo che stacca bene a centro area su cross di Francesco Comuzzo ma non inquadra lo specchio della porta. Al 6° la replica triestina con un tiro di Hering dal limite e palla che colpisce il palo prima di finire tra le braccia di Burello. Un minuto dopo azione in velocità del Tricesimo e destro di Simeoni che sfiora l’incrocio dei pali. Ci riprova Simeoni poco più tardi ma ancora una volta la mira è di poco imprecisa con palla a fil di palo. All’ 8° doppia opportunità per la formazione di mister Forti: prima è Paulini a costringere Burello ad una difficile deviazione in corner; quindi sugli sviluppi dell’angolo Valvasori alza sopra la traversa da due passi il tentativo di pallonetto. Si va al riposo con le reti inviolate e tutto ancora in gioco. Nella ripresa il copione è lo stesso con continui capovolgimenti di fronte. Al 3° angolo battuto da Francesco Comuzzo e deviazione sotto porta di Daniel Domenicone con palla sul palo. Un minuto dopo altro corner di Francesco Comuzzo con Pietro Comuzzo che tutto solo sul secondo palo non riesce nel tap in vincente. Dopo questa fase favorevole al Tricesimo è il Sant’Andrea ad uscire dal guscio ed a portare pericoli alla porta di Burello con i tentativi dalla distanza di Valvasori, Heller ed Hering. Al 9° il Tricesimo passa: Alessio riceve palla sulla sinistra, dribbling a rientrare e destro che si infila beffardo sul palo di Canziani. Quando la gara sembra in mano ai ragazzi di Comuzzo ecco la rabbiosa reazione del Sant’Andrea che nello spazio di tre minuti rovescia completamente la situazione. All’ 11° c’è prima un gran tiro di Valvasori con Burello che respinge e Pietro Comuzzo che spazza; quindi sul proseguimento dell’azione Lubrano Lavadera trova il gol del pareggoio con un tiro a mezz’altezza. Il Tricesimo accusa il colpo e capitola nuovamente pochi secondi dopo con un clamoroso autogol. Nelle battute finali traversa di Tulliani e rete del definitivo 3 a 1 messa segno da Hering in contropiede.
SANT’ANDREA: Canziani, Campanari, Paulini, Valvasori, Tulliani, Hering, Lubrano Lavadera, Heller. All. Forti.
TRICESIMO: Burello, Comuzzo Pietro, Comuzzo Francesco, Domenicone Nicholas, Simeoni, Alessio, Domenicone Daniel. All. Comuzzo.

Classifica girone B: Udinese 9, Sant’Andrea 6, Tricesimo 3, Virtus Corno 0.

Sabato 24 gennaio finali dal 5° all’ 8° posto:
ore 15.00: San Luigi B – Virtus Corno
ore 15.30: Tricesimo – Unione Friuli Isontina
ore 16.00: San Luigi B – Unione Friuli Isontina
ore 16.30: Tricesimo – Virtus Corno
ore 17.00: Unione Friuli Isontina – Virtus Corno
ore 17.30: San Luigi B – Tricesimo
a seguire le premiazioni
Sabato 31 gennaio finali dal 1° al 4° posto:
ore 15.00: San Luigi A – Sant’Andrea
ore 15.30: Udinese – Udine United
ore 16.00: San Luigi A – Udine United
ore 16.30: Udinese – Sant’Andrea
ore 17.00: Udine United – Sant’Andrea
ore 17.30: San Luigi A – Udinese
a seguire le premiazioni.