Pari con rammarico per gli Allievi contro la Sicilia

Si chiude in parità la gara valevole per la categoria Allievi tra Friuli Venezia Giulia e Sicilia. La squadra di Furlano che per più di un’ora ha tenuto in mano la gara, e che grazie alla doppia segnatura di Crevatin aveva chiuso in vantaggio di due reti e che avrebbe potuto vincerla addirittura dilagando, ha sprecato nella ripresa più di un match ball. Bravi i siciliani a tenersi aggrappati alle speranze di riaprire la gara, dimezzando prima lo svantaggio q a poco più di una decina di minuti dalla fine con Zenzero e raggiungendo un insperato pareggio all’ultimo dei cinque minuti di recupero concessi dal signor Meco di Trento con Iacono.

FRIULI VENEZIA GIULIA  – SICILIA 2-2

FRIULI VENEZIA GIULIA: Bulfon, Carlevaris, Cestari, Cottiga, Crevatin (27’ st Casasola), Del Fabbro ( 13’ st Anconetani), Fabris (8’ Francioli), Parovel, Pertoldi, Trevisan (36’ st Pasqualetto), Zuliani – All. Andrea Furlano. A disposizione: Ferri, Candotti, Cocolet, Facca.

SICILIA: Al-Tumi, Anello (dal 38’ Calderone), Brunetti, Caccamisi, Chiappara (19’ st Iacono), Di Stefano, Lo Brutto (20’ st Lio), Maggio, Paci, Scacciante (40’+6 Triolo), Zenzaro – All. Calogero Mulè. A disposizione: La Cagnina, Ceccio, Ferotti, Ferro, Madanò

Arbitro: Fabrizio Meco sez. Trento

Marcatori: 14’ Crevatin (r), 31’ Crevatin. Nella ripresa al 27’ Zenzaro, 40’ +5, Iacono

Note: Recupero 1t 1’ – 2t 5’ -Calci d’angolo 2-1 – Ammoniti: Fabris (F), Cestari (F), Di Stefano (S), Clarini (F)

La cronaca – Andante con brio, la prima mezz’ora del Friuli Venezia Giulia, che si porta avanti di due reti grazie al rigore trasformato da Crevatin, per fallo in area commesso ai danni di Del Fabbro al 14’ e poi raddoppia alla mezzora, quando ancora Crevatin sfugge al controllo del suo marcatore e di testa infila il corner pennellato da Carlevaris. Gioca bene la squadra di Furlano, ma alla lunga finisce per specchiarsi più di quel che necessita in giocate piuttosto barocche, che poco hanno a che fare con la concretezza di chi vuole portare a casa l’intera posta.

Carlevaris in più di un’occasione ha sul piede la palla per mettere in ghiaccio la gara, ma non riesce mai ad infilare la porta difesa da Al-Tumi. Clamoroso un minuto prima della rete del 2-1 dei siciliani, l’inspiegabile colpo di testa a tu per tu con il portierone siciliano, quando il gol sembrava già cosa fatta. Ed è proprio vero, ancora una volta si ripete la storia, ed il capitano Zenzaro elude il controllo di Zuliani ed al 27’ accorcia le distanze. Convulsi i minuti finali, con la Sicilia che porta l’assedio finale ad un Friuli Venezia Giulia che fa fatica a venire fuori dagli attacchi portati dalla squadra di mister Mulè, che riporta meritatamente i conti in pari a conclusione di una incursione di Iacono che semina il panico in aria ed infila Bulfon. (Fonte Figc Fvg)

Risultati: FVG-SICILIA 2-2 – TOSCANA-VENETO 4-0