Peresson: “La filosofia dei Falchi è vincente”

La formazione Giovanissimi Sperimentali dei Falchi
La formazione Giovanissimi Sperimentali dei Falchi
La formazione Giovanissimi Sperimentali dei Falchi (Foto CalcioFalchi)

In casa Falchi è tempo di fare i primi bilanci di fine stagione, quelli fatti a caldo che serviranno a mettere le basi per il lavoro di preparazione della prossima stagione sportiva. «Il bilancio dell’anno appena concluso è davvero positivo – afferma Luigino Peresson –. Per quanto riguarda i nostri bambini più piccoli, fino alla categoria Esordienti, la nostra filosofia è quella di far giocare tutti, far capire che l’apporto che ogni bambino può dare è importante. A quest’età il fare calcio deve essere accompagnato da insegnamenti di carattere educativo, per formare i ragazzi da un punto di vista comportamentale; per noi è un fatto imprescindibile”.

“Nelle successive categorie, invece, a questi aspetti si aggiunge anche lo spirito agonistico, il culto dell’impegno. I risultati ottenuti ci stanno dando ragione; i Giovanissimi sperimentali hanno fatto uno splendido campionato arrivando a giocarsi lo spareggio, mentre i compagni più grandi, impegnati nel raggruppamento regionale si sono tolti qualche bella soddisfazione vincendo il girone D e arrivando a giocare la coppa Regione. Il prossimo anno gli sperimentali prenderanno il loro posto; sono davvero un bel gruppo, arricchito da un paio di individualità già nel mirino di società blasonate, che speriamo possa fare un campionato di livello e chissà magari raggiungere l’elite, solo sfiorata la scorsa stagione”.

“Nella categoria Allievi, gli sperimentali hanno fatto un discreto campionato, visto e considerato che erano una squadra messa in piedi all’ultimo minuto, anche se non priva di giovani interessanti”.

Focus a parte meritano gli Allievi regionali; la squadra c’era, ed era di belle speranze. Le prestazioni della prima parte di stagione, chiusa in terza posizione dietro Rivignano e Manzanese, sono stati confortanti; nella seconda fase, invece, c’è stato un leggero calo di mentalità che ha fatto chiudere l’annata sempre al terzo posto, stavolta dietro Pro Gorizia e San Giovanni: “Ammetto che da questo gruppo ci si aspettava qualcosina in più – commenta Peresson -, anche se il nostro obiettivo è sempre quello di salvare la categoria con tutte le squadre, traguardo che abbiamo ottenuto anche quest’anno. Nella prossima stagione ci saranno degli innesti mirati, soprattutto se ci saranno delle partenze illustri. Nostro intendimento è quello di proseguire, e se possibile rinforzare, la partnership che abbiamo con l’Udinese Calcio, sia per quanto riguarda i nostri calciatori sia per quanto concerne il settore tecnico. C’è sempre da imparare da realtà come quella bianconera». (Valeria Degano)