Secondo successo per i Giovanissimi di Vacca

Giuseppe Vacca e Andrea De Anna
Giuseppe Vacca e Andrea De Anna

Il Friuli Venezia Giulia vola sulle ali del “fattore D” formato da De Anna – al terzo centro in due partite – e Del Piero, i due ragazzi che stendono l’Abruzzo, nella seconda giornata del Torneo delle Regioni, lanciando la selezione di Giuseppe Vacca in vetta solitaria, complice il ko della Liguria con l’Emilia, e a punteggio pieno nel gironcino di qualificazione.

Rispetto all’esordio di San Giorgio di Nogaro il Fvg ne cambia tre con Pichel Russino, Baruzzo e Autiero in campo dal primo minuto, ma è l’Abruzzo – privo degli squalificati Cicchella e Di Renzo – a partire con il piede pigiato sull’acceleratore.

L’avvio di gara, infatti, porta il marchio dei ragazzi di Cristante che, però, si spengono subito. Giusto il tempo, infatti, che i padroni di casa prendano le misure agli ospiti e Baruzzo, al 4’, spara dalla media distanza: Perfetti respinge male e corto, ma si riscatta opponendosi alla disperata sul tentativo a rimorchio di Autiero.

Passano sei giri di orologio e sale in cattedra De Anna con un destro dai diciotto metri su cui l’estremo neroverde non si fa sorprendere, a differenza di quanto gli succede al 14’. Punizione dalla trequarti, sulla sfera va il gioiellino di scuola Sacilese che pennella al centro. Dormita generale della difesa di Cristante e la sfera termina alle spalle di Perfetti per il vantaggio friulano.

E come nella gara contro l’Emilia Romagna l’undici di Vacca si getta all’attacco alla ricerca del punto del ko. Al 17’ Autiero calcia sul portiere da ottima posizione e Sibilia non angola a dovere il successivo tentativo di tap-in, mentre al 27’ è ancora De Anna a provare a sorprendere Perfetti senza, però, trovare lo specchio della porta.

L’Abruzzo? Si vede soltanto con una punizione dal limite di Fabris murata dalla barriera di casa. Nella ripresa Vacca manda in campo Forte per Autiero, ma perde subito Cargnello – dentro Tomat – per infortunio, mentre Cristante risponde con Evangelista per uno spento Spinelli.

Il Fvg potrebbe chiudere i conti all’8’ quando il neo entrato imbecca Baruzzo in velocità, l’attaccante sfugge alla marcatura di Gallo, ma non calibra a dovere il mancino a tu per tu con Perfetti. Due minuti dopo Forte strozza troppo il mancino dal vertice dell’area, mentre al 16’ si vede l’Abruzzo con un mancino al volo di Santozzi che si spegne a lato.

Il Fvg spreca troppo e così, come spesso accade, paga dazio quando, al 21’ Evangelista clamorosamente lasciato solo fredda Di Giusto.  La truppa di Cristante ci crede, preme, al 24’ crea una buona occasione con Tarquini, ma china il capo al 31’ quando Del Piero approfitta alla grande della seconda pennichella di giornata della terza linea neroverde, scarta anche Perfetti, deposita in rete il cuoio a porta sguarnita e manda in visibilio il centinaio di spettatori presenti a Marano Lagunare. (Fonte Figc Fvg)