Ufficializzata la partnership tra San Luigi e Juventus

Luca De Panfilis
Luca De Panfilis

Con una conferenza stampa tenutasi ieri nell’elegante location del Caffè San Marco, la Juventus e il San Luigi Calcio hanno ufficializzato il rapporto di collaborazione triennale che consente al sodalizio biancoverde di diventare il primo ed unico Centro di Formazione del Friuli Venezia Giulia, nonchè uno dei venti che la Società bianconera ha intenzione di istituire sul territorio nazionale.

Maurizio Lombardo, segretario generale della Juventus, ed Ezio Peruzzo, presidente del San Luigi, hanno illustrato a giornalisti, tecnici e dirigenti sanluigini, i termini dell’accordo che prevede soprattutto una collaborazione di carattere tecnico, con gli allenatori biancoverdi che saranno ospiti della Juventus a Vinovo per degli stage di aggiornamento, mentre quelli bianconeri verranno a visionare gli allenamenti a San Luigi affiancando i mister biancoverdi.

L’accordo consentirà anche alla Juventus di poter ampliare il raggio di azione anche in Slovenia e Croazia, paesi nei quali il San Luigi, grazie alle conoscenze del responsabile del settore giovanile Francesco Schiraldi, ha iniziato a muoversi tesserando alcuni giocatori di prospettiva.

Come già accaduto recentemente per Luca De Panfilis, attaccante classe 2001 che da alcuni giorni veste la casacca bianconera nel ritiro di Bardonecchia, la collaborazione tra le due Società offrirà ai ragazzi biancoverdi una vetrina importante e l’opportunità di poter ambire, un giorno, a vestire la prestigiosa maglia dei campioni d’Italia.

Nell’accordo è prevista anche la partecipazione delle squadre giovanili della Juventus ai tornei organizzati dal San Luigi e la disputa di alcune gare amichevoli da parte delle formazioni biancoverdi a Vinovo. Per il San Luigi quindi un inizio di stagione con il botto e, come ha rimarcato il presidente Peruzzo, “il coronamento di un sogno”. Ora la parola spetta come sempre al campo, dove allenatori e atleti dovranno dimostrare con i fatti di poter fare parte dell’ambizioso progetto.