Parte bene in Maccan Prata: 4-3 allo Sporting Altamarca

Tre punti all’esordio, per il Maccan Prata, che dopo il 5-1 a domicilio sullo Sporting Altamarca concede il bis anche nella tana del team trevigiano. Più sofferto, stavolta, il finale, ma c’era da aspettarselo. In ogni caso, il 4-3 ottenuto sul parquet di Maser, basta e avanza per avere ragione di un team ostico e attrezzato, ben al di sopra del livello che ci si potrebbe aspettare da una comune matricola. Onore, dunque, agli avversari, per quanto ciò non tolga il merito di un successo che, benché risicato, risulta ampiamente meritato per l’abilità dei gialloneri nel costruire le proprie trame di gioco.

Quanto alla cronaca, il primo tempo è equilibrato a tal punto da finire con le reti di entrambi i team inviolate. Solo nella ripresa l’incontro accelera. Ad andare in rete per primo è lo Sporting, che rompe gli indugi al 5′ con l’asso Brancher. Il passivo dà la scossa al Maccan, che neanche 1′ dopo impatta con un gran gol da fuori di Štendler. Quindi, all’8′, è Vulikica firmare il sorpasso, con una zampata su assist di Štendler, al culmine di una grande ripartenza corale ispirata da un pallone recuperato da Spatafora. Il match pare chiuso al 14′, quando lo stesso Vulikic serve sul secondo palo a Moras la terza rete giallonera – gol al debutto in B per il giovane capocannoniere della scorsa C1 friulana -; i trevigiani, tuttavia, hanno sette vite, e nel giro di due minuti accorciano e pareggiano rispettivamente con Brancher e Ait Cheikh. Per il definitivo 3-4, così, serve ancora una volta l’estro di Štendler, superlativo nel fulminare l’estremo avversario da fuori.