Tonfo Maccan: a Prata derby e sorpasso per il Pordenone

Vittoria e sorpasso per la Martinel Pordenone, che torna a vincere il derby del futsal pordenonese contro un Maccan Prata spento e privo di idee.

Basta una prestazione cinica davanti e attenta in fase difensiva, agli uomini di Asquini, per avere ragione dei gialloneri, che, privi del portiere titolare Bastini e di capitan Aziz, nonché del centrale Poser, hanno comunque deluso le aspettative più del dovuto. Il ko interno, infatti, segna oltremodo le aspettative stagionali del team pratese, sceso al settimo posto e ora con una rivale in più nella corsa ai play-off.

Dirompente la partenza del Pordenone. A 0’32’’ Milanese va al tiro dalla trequarti, trovando il palo interno alla destra di Marchesin. Altri 14’’ e il raddoppio è servito con una punizione di Kamenčic a tagliare come il burro la barriera giallonera. Colpiti a freddo, gli uomini di Salfa faticano a mettere ordine nelle idee; benché tengano per lunghi tratti il pallino dell’incontro, la porta di Vascello può dormire sonni tutto sommato tranquilli almeno fino al quarto d’ora. A 16’14’’ il primo grande intervento dell’ex numero uno: un volo a deviare una sventola di Vulikic. Quindi, a 19’56’’, la mano dell’estremo è prodigiosa nel deviare una zampata ravvicinata dello stesso numero 7 – ieri capitano.

La partita, dunque, non si riapre, e anzi nella ripresa va via via chiudendosi. Koren e ancora Vulikic non incidono (6’55’’); incide invece Perin, a 7’25’’, con un tap-in su assist di un caparbio Grželj. È il tris, che chiude virtualmente i giochi. Il sipario definitivo prova a calarlo Vascello a 13’38’’, rinviando sul palo con Vulikic portiere di movimento; a riuscirci è invece Grželj, sempre dalla distanza, sempre a porta sguarnita, a 18’45’’, 44’’ dopo l’unica opportunità veramente nitida del Maccan, con Koren murato da Vascello in uscita.

MACCAN PRATA 0 – MARTINEL PORDENONE 4
MACCAN PRATA – Marchesin e Verdicchio (portieri), Della Bianca, Koren, Vulikic, Buriola, Dindo, Štendler, Radiskovic, Spatafora, Bortolin, Moras. All. Salfa.
MARTINEL PORDENONE – Vascello e Fiorot (portieri), Perin, Tosoni, Serraino, Zuliani, Grželj, Barzan, Kamenčic, Milanese, Grigolon, Kapun. All. Asquini.

Arbitri Filippi di Bergamo e Spadola di Lovere (Bg); cronometrista Copat di Pordenone.
Marcatori: A 0’32” Milanese, a 0’46” Kamenčic; nella ripresa, a 7’25” Perin, a 18’45” Grželj.