Ricordato ad Arezzo “Luti” Meroi

Il calcio amaranto ha conferito nei giorni scorsi un riconoscimento al giornalista e scrittore udinese Roberto Meroi a ricordo del fratello Innocente, detto Luti, che fu negli anni Sessanta capitano dell’Arezzo e che in quella città, dopo la prematura scomparsa avvenuta qualche anno fa, è stato sepolto. Attaccante rapido e di ottima levatura tecnica, Meroi era cresciuto nel Ricreatorio Festivo Udinese, giocando in seguito nell’Udinese, nella Sampdoria e appunto nell’Arezzo. Nella foto, Roberto Meroi sul palco aretino con il riconoscimento ricevuto.