2° Burida Dragon Boat & Canoe Festival. Oro per i neofiti della Polisportiva Villanova

La voglia di tornare a sentirsi una squadra ha spinto la formazione di brazilian jiu jitsu della Polisportiva Villanova Libertas, capitanata da Fabio Pastori, a partecipare al 2° Burida Dragon Boat & Canoe Festival di domenica 25 ottobre, organizzato dal Gruppo Kayak Canoa Cordenons Libertas.

10 avventurieri, guidati dal tamburino, sono saliti per la prima volta sul Dragon Boat, dopo una breve prova, ed hanno partecipato alla competizione, riuscendo per altro a conquistare la medaglia d’oro nei 1.500 m con un ragguardevole tempo di 8’ 39”. La prodezza ha permesso di raggiungere inoltre il 3° posto di società grazie anche agli altri atleti della Polisportiva che hanno gareggiato nelle altre competizioni. Ma è stato l’entusiasmo e lo spirito di gruppo a condurre la gara.

Tutti gli atleti sono rimasti colpiti e soddisfatti dall’esperienza. Tant’è che in attesa di tornare ad allenarsi sui tatami, hanno deciso di proseguire il proprio percorso in kayak sul lago della Burida ogni sabato. Un’ottima preparazione atletica, che permette a intanto al gruppo di rinnovare il piacere di stare insieme e di esprimere il sostegno l’uno verso l’altro.

La nuova disciplina, che poco niente ha in comune con il brazilian jiu jitsu, ha saputo dunque appassionare i neo-praticanti. «L’unico aspetto che si ritrova in entrambi gli sport – ha commentato Fabio Pastori – è proprio la necessità di sostenersi l’un l’altro. Anche se noi normalmente andiamo a combattere da soli sul tatami, nelle gare in realtà è come salire tutti insieme. E questa percezione, di vincere insieme e perdere insieme in team, viene amplificata tantissimo sul Dragon Boat».

Purtroppo con il nuovo DPCM non si potrà più andare insieme sulla stessa barca, e gli allenamenti proseguiranno in canoe singole, individualmente. L’idea però di condividere anche questa esperienza è stata accolta con gioia da tutto il gruppo, che non vede l’ora di ritrovarsi ancora insieme.