28° Meeting internazionale Sport Solidarietà

Numerosi medagliati e finalisti olimpici, oltre alle migliori prestazioni stagionali mondiali,

In pista anche il meglio dell’atletica italiana con sei tricolori e una decina di medagliati

L’appuntamento con la grande atletica in terra friulana si avvicina con il 28° Meeting Internazionale Sport Solidarietà in scena il 12 Luglio allo stadio Teghil  di Lignano con l’organizzazione della Nuova Atletica dal Friuli.

Le iscrizioni registrano iscritti eccellenti del quadro internazionale e mondiale, con una nutrita rappresentanza dei top dell’atletica italiana: sono ben dieci i medagliati ai campionati Italiani, di cui sei tricolori e diversi medagliati olimpici, oltre a nomi presenti nelle zone alte delle graduatorie mondiali stagionali.

La velocità con l’americano Isiah Young da 9″97 e i giamaicani del team lignanese Michael Campbell e Tracey Tyquendo da 10″ a stimolare il campione italiano Federico Cattaneo. In linea con la tradizione del Meeting, che lancia i giovani grandi talenti mondiali, nello sprint femminile la britannica Dina Aasher-Smith 10″99 è la campionessa mondiale Junior 2014 e ci sarà anche la vice campionessa mondiale  Kaylin Whitney americana non ancora diciannovenne.

Una gara a misura sui 400 h maschili, valida anche per il trofeo Missoni targato Confartigianato, con il meglio degli azzurri al via. Lorenzo Vergani, campione nazionale alla ricerca del decimo che gli manca per andare ai mondiali di Londra di Agosto (49″36), Mario Lambrughi, 49″41 a Golden Gala di Roma, e un’icona della specialità Tinsley Michael (47″70), già sceso in pista al Teghil in passato e argento alle Olimpiadi di Londra.

Un gran personaggio presente sui 400m Amos Nyel Bozuana, ventitreenne già argento alle Olimpiadi di Londra sugli 800m dove vanta 1’41″73; sempre oltremanica, domenica scorso ha stabilito il miglior tempo mondiale dell’anno. Alla partenza anche il giovanissimo Wilbert London (44”47), settimo nel ranking mondiale, e il campione italiano Davide Re per ritoccare il suo 45″56  stagionale.

Protagoniste mondiali anche sui 400m femminili con l’americana Phyllis Francis, 49″96 fra i migliori tempi dell’anno e 5^ lo scorso anno alle Olimpiadi di Rio, e la campionessa italiana Benedicta Chigbolu.

100h ostacoli con un altro fenomeno mondiale Harper Dawn all’attivo 12″66 in stagione, personale di 12″36 e argento alle Olimpiadi di Londra, mentre al femminile è attesa la campionessa italiana Veronica Borsi.

Nel mezzofondo altro ventenne Donavan Brazier, l’americano da 1’43″55, primato strepitoso considerata l’età, secondo domenica al Meeting di Londra e  quarto nelle classifiche mondiali dell’anno. Fra gli italiani Giordano Benedetti ai vertici da diverse stagioni della specialità. Altra medagliata con l’argento agli Italiani di Trieste,  sugli 800m Irene Baldessari, e una folta schiera di atlete intorno ai 2 minuti.

Sui 1500m maschili sei atleti fra i 3’36” e 3’38”, mentre al femminile la numero uno nazionale Margherita Magnani se la vedrà con una folta serie di atlete tra cui la campionessa portoghese Marta Pen Freitas da 4’05”.

Nei concorsi occhi puntati sulle pedane di lungo, alto e disco. Nel lungo femminile l’australiana Brooke Stratton da 7,05m, bronzo lo scorso weekend a Londra con 6,79m e settima alle Olimpiadi di Rio; con lei  la
sudafricana Prinsloo Lynique (6,81) e la friulana Tania Vicenzino, vice campionessa italiana.

Salto in alto maschile, gara che mancava da diverse edizioni, con nove atleti in pedana e ben tre oltre i 2,30m: il giapponese Naoto Tobe a trainare il gruppo e l’americano Ricky Robertson. Infine il disco con colossi come Sam Mattis (Usa) da ben 67,45m e tutti i migliori italiani (Faloci, Di Marco Apolloni), guidati da Hannes Kirchler, quest’anno al suo 10° titolo italiano.

Un cast di alto spessore con circa 170 atleti (una ventina in più dello scorso anno), provenienti da trentadue paesi, che scenderanno in pista dopo le tradizionali gare in anteprima riservate ai regionali 600 Allievi/e, 100 Junior e Promesse, 100m Master e 50m Esordienti. In programma anche i 50m e 100m disabili con la testimonial mondiale Elaine Thompson, la giamaicana del  Team Top mondiale portato a Lignano dalla Nuova Atletica dal Friuli in stage estivo fin dal 2006.

La manifestazione è realizzata con il sostegno ed il patrocinio della Regione Friuli Venezia Giulia, del Comune di Lignano Sabbiadoro, a cui si affiancano Provincia di Udine, Camera di Commercio di Udine, Fondazione Friuli, PromoTurismoFVG, Comitato Sport Cultura Solidarietà, FIDAL Nazionale e Regionale, CONI, CIP, Special Olympics, Nuova Atletica Tavagnacco, AICS e con il sostegno principale di Crédit Agricole Friuladria, Amga Energia&Servizi, Missoni, Centro Friuli, Sharp, Confindustria Udine, SSM, Confartigianato Udine Servizi e Moroso.

Un ringraziamento a Arkimede Consulting, Artco Servizi, ASD Maratonina Udinese, Cooperativa Itaca, ERSA, Farmaderbe, Ferri Auto, Giglio, Goccia di Carnia, Hotel Fra I Pini, Hotel Smeraldo, Immobiliare Friulana Nord, Lignano Gestioni, Litografia Ponte, Pulitecnica Friulana, Radio Punto Zero, Radio Spazio 103 e Unesco City Marathon.