Almanacco sportivo: accadde il 5 novembre

George Foreman
George Foreman
George Foreman

Il 5 novembre 1994 all’età di quarantacinque anni, George Foreman divenne il campione del mondo dei pesi massimi più anziano della storia.

Nacque il 10 gennaio 1949 a Marshall, in Texas, dove ebbe un’adolescenza turbolenta e numerosi problemi con la legge, causati dal suo frequente coinvolgimento in risse e battaglie fra bande rivali. Disputò il suo primo incontro nel 1967 e nel giro di un anno divenne campione nazionale dilettanti guadagnandosi l’accesso alle olimpiadi del 1968 a Città del Messico, dove conquistò la medaglia d’oro per la categoria dei pesi massimi, sconfiggendo in finale il sovietico Kyle Chepulis.

Si ritirò nel 1977 ma tornò sul ring dieci anni dopo. Nel novembre del 1994 sfidò a Las Vegas il campione del mondo Michael Moorer. Foreman, in svantaggio sui cartellini, alla decima ripresa riuscì a penetrare la difesa del campione con un preciso diretto sinistro seguito immediatamente da un destro che scosse pesantemente Moorer. Nel corso della stessa ripresa Foreman riuscì a piazzare la medesima combinazione e Moorer crollò al tappeto senza riuscire ad alzarsi prima del “dieci” dell’arbitro.

A 45 anni e 9 mesi, diventò il più anziano campione mondiale dei pesi massimi di sempre, record tuttora imbattuto. Difese il titolo in altri tre incontri e si ritirò definitivamente dopo la sconfitta contro Shannon Briggs nel novembre 1997 all’età di 48 anni e 10 mesi. In carriera disputò 81 incontri, vincendone 76 (68 per ko) e perdendone 5.

Attualmente è un imprenditore e proprietario del George Foreman Grill, e con un patrimonio di 250 milioni di dollari è uno degli sportivi più ricchi del mondo. È padre di dieci figli di cui cinque maschi, tutti di nome George.