Aperte le iscrizioni alla Ecomaratona del Collio Brda

Il 27 e 28 aprile 2019 avrà luogo, con partenza da Cormòns, l’Ecomaratona del CollioBrda, giunta ormai alla settima edizione. Non sarà soltanto un evento sportivo, ma anche culturale, vitivinicolo  e turistico che permetterà ai partecipanti di visitare i luoghi più suggestivi del confine.

In questo weekend oltre alle gare ci saranno anche degli eventi collaterali per conoscere al meglio il territorio e le sue peculiarità enogastronomiche. La gara podistica transfrontaliera, considerata tra le sei ecomaratone più belle d’Italia, si snoderà per lo più su sentieri sterrati e unirà a passo di corsa i territori dei comuni di Cormòns, Dolegna del Collio, Dobrovo (Slovenia), San Lorenzo Isontino e Capriva del Friuli.   È questa la caratteristica che la differenzia tra le maratone normali: il percorso verrà interamente disputato tra le vigne che si espandono nella zona del Collio tra il confine italiano e quello sloveno.

Non sarà solo un evento sportivo, ma sarà anche un modo diverso per scoprire un territorio dalle mille sfaccettature e che dà origine ai vini bianchi italiani tra i più conosciuti al mondo. Proprio il punto di partenza dell’ecomaratona, il comune di Cormòns, rientra nella zona di produzione del Collio, rinomata per la produzione di vini bianchi e di vini rossi molto corposi.

Il percorso che verrà affrontato dai podisti si snoderà attraverso la Cantina di Russiz Inferiore una delle aziende vitivinicole più storiche della regione che può vantare 45 ettari di vigneti in una delle zone più suggestive della provincia goriziana; in seguito raggiungeranno il bosco di Plessiva, un parco naturale che oltre a resti di costruzioni militari è ricco di querce, rubine ad alto fusto e alberi di castagno

Inoltre i runner potranno scoprire a passo di corsa la cantina Klet Brda che a oggi è punto di riferimento per la produzione ed esportazione di vini sloveni. Questa caratteristica cantina riunisce 400 famiglie di viticoltori che da oltre mezzo secolo scrivono la storia di successo della produzione vinicola nella regione slovena Brda.

I vigneti che ricamano le colline diventano quindi la scenografica per gli sportivi che passeranno attraverso gli ettari della cantina Schiopetto che si estende sul territorio di Capriva del Friuli (Gorizia), famosa per essere stata la prima a produrre il vino Tocai, oggi conosciuto come Friulano, e a introdurre nuove tecnologie e innovazioni che ai nostri giorni sono fondamentali per la produzione del vino.  Vino ma non solo, infatti, i corridori scopriranno anche l’acetaia Sirk della Subida, marchio famoso in tutto il mondo per esser entrato nelle cucine stellate sia in Italia sia all’estero.Passeranno tra le diverse case realizzate interamente in legno che si trovano ai margini di un rigoglioso bosco di roverelle. L’acetaia è il punto di fusione tra le ordinate terrazze della vigna e il selvatico del bosco. Le iscrizioni all’ecomaratona e al trail sono già aperte.

I runner potranno scegliere tra tre distanze:

Ecomaratona: 46.2 km – 1196 m di dislivello positivo – Domenica 28 aprile 2019 con partenza in Piazza XXIV Maggio (Cormòns) alle ore 8:15

Trail: 25.9 km – 777 m di dislivello positivo – Domenica 28 aprile 2019 con partenza in Piazza XXIV Maggio (Cormòns) alle ore 8:30

Minitrail: 10.37 km – 40.8 m di dislivello positivo – Sabato 27 aprile 2019 con partenza in Piazza XXIV Maggio (Cormòns) alle ore 16.