Approvate le Norme dell’Attività dell’Hockey Inline 2020-2021 sia Senior che Junior

Il Consiglio Federale della FISR, riunitosi in videoconferenza, ha approvato le norme per l’Attività Generale e per l’Attività Giovanile dell’Hockey Inline per la stagione 2020/21. 
 
<<Avevamo parecchia carne al fuoco – commenta Fabio Forte, responsabile del settore hockey inline per la FISR – visto che nei mesi scorsi abbiamo avuto decine di incontri con le società di tutte le categorie e il Consiglio Federale ha voluto approfondire molti passaggi per capire bene quali fossero le sostanziali novità per la nuova stagione. E’ stato approvato praticamente tutto ciò che era in bozza, con una unica eccezione per i tempi di gioco. La proposta era di innovare “radicalmente” portando a 3 tempi da 15′ mentre il Consiglio Federale, anche su spinta del Presidente Aracu, ha preferito indirizzare il cambiamento verso una omologazione con i regolamenti internazionali e quindi dopo 10 stagioni esatte dal passaggio ai tempi da 25′, ritorniamo “all’origine” e le gare, di tutti i campionati, si giocheranno sulla lunghezza dei 40′. Ci sta, avrei sinceramente preferito si potesse fare un anno di “prova” su una lunghezza intermedia, ma le argomentazioni poste dal Presidente e dal Consiglio Federale sono tutt’altro che infondate. Ripongo i 3 tempi nel cassetto, con l’idea di rispolverarli in un futuro non troppo distante magari in qualche competizione “pilota” come potrebbe essere una Coppa Fisr o un Trofeo delle Regioni, mai dire mai. Tempi di gioco a parte abbiamo comunque ottenuto l’ok su molte altre questioni e quindi avremo una stagione che potrà essere a mio avviso di vero e proprio rilancio dopo la sfortunata annata 19-20 terminata anzitempo per il Covid-19. In Serie A proponiamo una stagione meno “allungata” come tempistiche ma giocheremo di più e con maggior frequenza, ci saranno delle gare infrasettimanali con un “palinsesto streaming” che può arrivare ad offrire fino a 4 giorni di hockey la settimana e puntiamo a finire con un mese e mezzo di anticipo rispetto alle ultime annate. In Serie B avremo sicuramente più squadre di quelle dello scorso anno, facendo un ulteriore passo verso l’ottenimento di un campionato di seconda fascia molto più competitivo ed affascinante. Anche in Serie C prediamo un innalzamento dei numeri pur avendo mantenuto invariata l’impronta della formula del campionato che ha riscossi i favori delle partecipanti. Le altre due belle novità sono l’introduzione dell’All Star Game che si giocherà all’interno del TDR senior Maschile e il Trofeo delle Regioni Femminile che ci aspettiamo possa dare ulteriore rilancio alle “parte rosa” della nostra disciplina. A livello giovanile, confermato che i campionati 19-20 saranno portati a termine nei primi 45 giorni della prossima stagione, è stata di fatto reintrodotta la categoria Under 20 (che mantiene la denominazione Junior League, ndr) per allungare il momento di transizione dalla attività Junior a quella Senior perché è innegabile che sia proprio quello il momento di una “carriera” di un giocatore in cui si registra il maggior numero di abbandoni dell’attività.  Vediamo se le società coglieranno questa occasione o preferiranno iscrivere questi ragazzi nei campionati Senior di serie C. L’importante, comunque, è che rimangano nell’ambiente! >> 
 
Di seguito le decisioni ratificate dal Consiglio Federale, incluse alcune delle novità già elencate, che accompagneranno la “stagione della ripartenza” e a costo zero (per quanto concerne iscrizioni ai campionati entro il 3 agosto, tesseramenti e spese arbitrali) dell’hockey inline: 
 
CAMPIONATO SERIE A. L’inizio della regular season, salvo diverse indicazioni legate all’evoluzione dell’emergenza sanitaria, è previsto per il 26 settembre 2020. Si disputeranno 18 giornate, di cui 6 in turni infrasettimanali “spalmati” su più giorni (una delle novità per dare maggiore visibilità alle società attraverso dirette streaming ad hoc) al termine delle quali (6 Gennaio 2021) le dieci squadre saranno divise in Master Round (le classificate dal 1° al 5° posto) e in Playoff Round (le classificate dal 6° al 10° posto). In questa seconda fase, che si concentrerà dal 9 gennaio al 27 febbraio 2021, le squadre partiranno con il 50% dei punti acquisiti nella regular season arrotondati per eccesso.
Dal 6 marzo 2021 poi, via ai Playoff per l’assegnazione dello scudetto a cui parteciperanno le squadre del Master Round e le prime tre classificate del Playoff Round con i seguenti abbinamenti (non ci sarà più il “draft” come negli anni scorsi): 1a MR – 3a PR: 2a MR-2a PR; 3a MR-1a PR; 4a MR-5a MR. Quarti di finale al meglio delle 3 partite; semifinali e finale al meglio delle 5 partite con l’eventuale “bella scudetto” in programma il 15 aprile 2021. 
Tornano, infine, i Playout per non retrocedere a cui partecipano la 4a e la 5a classificata del Playoff Round. La serie-salvezza (dal 6 al 20 marzo 2021) è al meglio delle 3 partite. 
 
COPPA ITALIA. Format leggermente rivisitato, ma sempre aperto alle squadre di tutte le categorie che entreranno in gioco in momenti differenti. 
Si comincia tra fine settembre e i primi di ottobre (a seconda del numero delle squadre iscritte alle Serie B) con il turno dedicato alla Serie C; le qualificate incroceranno poi le formazioni di Serie B. Nella terza fase, invece, entreranno in gioco le squadre di Serie A classificatesi tra il 7° e il 10° posto al termine del girone di andata della regular season. Quattro sfide in gara unica con sorteggio di abbinamenti e pista di gioco. Le quattro vincenti, il 22 dicembre, troveranno le formazioni di Serie A classificatesi tra il 3° e il 6° posto al termine del girone di andata della regular season. Anche in questo caso sfide in gara unica con sorteggio di abbinamenti e pista di gioco. La “Final Six” si svolgerà nei giorni 6 e 7 febbraio 2021 (in sede da definire, anche se il Consiglio Federale ha promosso una delibera che concede una sorta di “priorità” alle assegnatarie delle manifestazioni 19-20 poi cancellate per il Covid-19 e nel caso dell’inline sarebbe garantita questa priorità ai Diavoli Vicenza, ndr) e vi prenderanno parte le quattro squadre promosse dal 4° turno e le formazioni di Serie A che hanno chiuso il girone di andata della regular season al primo e secondo posto. 
Formula “classica” con le 6 protagoniste divise in due gironi preliminari, seguiti da semifinali e finale.
 
COPPA FISR E SUPERCOPPA. Per la Coppa FISR si stanno ancora valutando le ipotesi di un format che possa dar modo al Settore Tecnico di testare alcune innovazioni regolamentari per poter spettacolarizzare ulteriormente la disciplina. La FISR, dunque, emetterà in seguito un apposito comunicato. Salta, invece, per questa stagione la Supercoppa Italiana, non essendo stati assegnati i titoli di campionato e Coppa Italia nella stagione 2019/20.
 
EUROLEGA. Cancellata per l’emergenza Covid-19 l’edizione 2020, l’Eurolega 2021 si disputerà a Kaltbrunn (Svizzera) dal 22 al 25 aprile 2021. Per l’Italia, in virtù dei risultati ottenuti nella stagione 2018/19, sono stati confermati Milano Quanta (campione d’Italia 2019) e, in caso di un secondo posto riservato ai nostri club, MC Control Diavoli Vicenza (Coppa Italia 2019). 
 
ROSTER A PUNTI. Dopo il primo triennio di sperimentazione, si ripartirà con la stessa cadenza con alcune novità: anche per la stagione 2020/21 i punti a disposizione di ciascuna squadra per allestire il proprio organico saranno 40. Tuttavia, ogni società avrà la possibilità di aumentare il proprio “bottino” (1,5 punti) iscrivendo formazioni giovanili in più rispetto alle due obbligatorie previste dal regolamento. Previsto, inoltre, uno sgravio di 0,5 punti per ogni giocatore formatosi nel vivaio della società (servono almeno tre stagioni anche non consecutive di militanza nella stessa società). 
Tutte le specifiche sono comunque disponibili all’interno del sito della FISR nella sezione Hockey Inline Regolamenti di Settore. 
 
CAMPIONATO DI SERIE B. Il format della serie cadetta dipenderà anche dal numero di formazioni iscritte (da 9 a 12). In ogni caso, la regular season si svilupperà su di un girone di andata e ritorno (10 o 17 ottobre 2020 fino al 20 marzo o al 10 aprile 2021) al termine del quale ci saranno i Playoff promozione (da 6 a 8 squadre coinvolte). La vincitrice salirà in Serie A. 
 
ATTIVITA’ FEMMINILE  E SERIE C. Previsti campionato e Coppa Italia per il lato rosa del nostro sport. L’attività, comunque, sarà oggetto di discussione nelle prossime settimane alla chiusura delle iscrizioni per la stagione 2020/21. E vale lo stesso discorso per il campionato di Serie C maschile. Una volta completate le iscrizioni, si procederà con la formulazione dei gironi, in base a criteri geografici, e al format completo. 
 
TROFEO DELLE REGIONI E ALL STAR GAME. Un ritorno e una novità. Il TDR Senior sarà disputato nei giorni 5 e 6 dicembre 2020 e avrà anche, novità assoluta, la versione al femminile. Nello stesso weekend, altra novità, è prevista la prima edizione della “partita delle stelle” (5 dicembre), con format in via di definizione, che però vedrà sicuramente coinvolti sia i tecnici di serie A che gli appassionati (via social) nella composizione delle 2 squadre che si daranno battaglia per questo All Star Game 2020. 
 
NOVITA’ anche per quanto concerne l’overtime decisivo per l’assegnazione di titoli o promozioni/retrocessioni: sarà come in precedenza della durata di 10′, ma in caso di parità al termine del tempo supplementare si procederà ad oltranza con overtime da 10′ fino a quando una delle squadre (schierate in tre contro tre) non spezzerà l’equilibrio. Con il ritorno ai tempi da 20′, cambiano, in difetto, anche il numero dei time-out a disposizione delle squadre: ogni tecnico potrà avvalersi di 2 soste per ogni gara da spendersi in qualsiasi istante dell’incontro, overtime incluso.