Atletica – I destrieri del Trieste Atletica brillano al Grezar

Una fitta presenza di atleti gialloblu che hanno fornito prestazione interessanti soprattutto nelle gare di mezzofondo. Sabato è andata in scena la 9ª edizione del meeting “Il Cavallo scende in Pista“, organizzata dalla Sportiamo e dove i portacolori della Trieste Atletica si sono fatti valere.

La miglior prestazione, sia in termini cronometrici che di piazzamento, è firmata dal carnico Samuele Della Pietra che sui 3000 m migliora il suo primato personale con il tempo di 8’33″58 e chiude la sua fatica al terzo posto.  Sulla stessa distanza altri tre mezzofondisti del sodalizio presieduto da Alessio Lilli si piazzano nella top ten: sesto Daniele Torrico (8’37″30), settimo Tobia Beltrame (8’48″10) che non correva sui 3000 m dal 2017 e decimo Giulio Quattrone (8’58″89). Si è posizionato undicesimo il 19enne Fabio Vicig (9’00″63), ragazze, mentre più indietro si sono classificati la promessa Davide Giacomini (9’39″39) e il veterano Alessandro Miani, classe 1963.  Sulla stessa distanza, tra le donne, Tamara Giorgi (11’33″72) si difende bene e conclude la propria fatica non lontana dal suo record personale di 11’20″40  ottenuto ben 6 anni fa.

Sempre dal mezzofondo è incoraggiante la prestazione del ventenne Simone Deponte (1’58″27), quarto negli 800   dove conferma di aver ritrovato una buona condizione e di poter valere tempi ben inferiori ai 2 minuti. Poco più indietro chiude la sua fatica anche il master Federico Patriarca.

Nella gara regina è terzo Joshua Piro (11″44′) e settimo il 2003 Simone Ianiro che ferma il cronometro a 11″89′ abbassando di un decimo il proprio PB stampato lo scorso anno. Nel giro di pista Lorenzo Masucci chiude sesto con il crono di 51″79, mentre il nazionale paralimpico friulano Luca Campeotto termina in spinta il suo 400 in 56″73.

Un mix di buone prestazioni e presenza massiccia. Si può riassumere così un altro weekend di soddisfazioni in chiave Trieste Atletica, mentre ormai ci si avvia alla conclusione di questa travagliata e anomala stagione outdoor. Ci attendono però ancora alcuni appuntamenti tutti da seguire prima dell’inizio della stagione dei cross.