Atletica – Trieste Atletica, i risultati del fine settimana

Mentre si avvicinano sempre più le finali dei Campionati di Società a Palermo che vedranno i ragazzi della Trieste Atletica impegnati alla caccia di un posto tra le grandi d’Italia, le maglie giallo-blu si sono sparse in tutto il Friuli Venezia Giulia in cerca della condizione migliore. Eccoli dunque a San Vito al Tagliamento per il “Memorial Luciano Piazza”, eccoli a Udine per il “XIII meeting di lanci estivi” ed eccoli a Trieste nella competizione decisiva per la scelta di coloro che andranno a rappresentare la provincia nel “Trofeo Internazionale Città di Majano”.

A San Vito ha brillato Nicola Silvestri, classe 1998, che è stato terzo nel salto in lungo con 6,04m lasciandosi alle spalle pure il più giovane compagno di squadra Filippo Mantovanelli che ha fatto comunque segnare un ottimo balzo a 5,37m.

A Udine non è andato lontano dal suo primato Ivan Alexander Urlini che alla fine è terzo con 48,88m con il “suo” martello da 6kg tra gli Juniores. Terzo si è classificato pure Riccardo Lubiana nel lancio del disco, al rientro da un periodo di stop, con 31,19m. Lubiana era impegnato anche nelle gare del sabato di Trieste dove ha piantato il suo giavellotto a 42,77m, piazzandosi subito dietro al compagno di allenamenti e vincitore della contesa a due Giulio Theo Bonanno che ha lanciato invece a 51,14m. Negli 800 Uomini, in una combattutissima gara sostenuta su buoni ritmi e a partecipazione quasi esclusiva del settore mezzofondo della Trieste Atletica allenato da Roberto Furlanic, l’ha spuntata Fabio Vicig (1’57″23) davanti ad Alberto Sassetti (1’57″51) e con Davide Giacomini (1’57″98) a chiudere il podio.

Nelle categorie inferiori, tra le cadette è stata la solita Sofia Violati Tescari ad esprimersi meglio nelle sue specialità. Nel giavellotto la giovane,classe 2006, ha tirato a 32,04m vincendo con margine la sua gara, mentre è seconda nel disco con 19,81m nella sua seconda apparizione nella specialità. Al maschile, tra i cadetti, Tito Romanelli ha vinto il giavellotto (600 grammi) con il nuovo “personal best” di 39,09m. Stessa gara, ma con l’attrezzo da 700 grammi degli allievi e stesso risultato per Lorenzo Matcovich (37,50m). A chiudere i lanci, nel tiro del vortex ragazze è seconda Gaia Gregori con 23,35m.

Ha corso forte nei 60 metri Martina Perisi, al primo anno tra le ragazze, che ha fermato il cronometro a 8″98 vincendo con margine la gara più partecipata del meeting. Sono invece rispettivamente secondo e terzo i talenti del mezzofondo gialloblù Tommaso Gerbec e Giulio Fratnik nei 1000 metri cadetti in 2’56″19 e 3’01″60.