Bianchin vince il tricolore nel fioretto a Udine

Francesca Tauro (Foto Trifiletti / Bizzi)
Francesca Tauro (Foto Trifiletti / Bizzi)

Nella seconda giornata sono stati assegnati altri quattro titoli tricolori ai Campionati Italiani Cadetti e Giovani, organizzati per il secondo anno consecutivo dall’Associazione Sportiva Udinese con il sostegno di CariFVG, al PalaIndoor Ovidio Bernes.

Le prime a salire in pedana sono state le fiorettiste Cadette. Le 36 migliori interpreti dell’arma, giunte a Udine dopo due prove di qualificazione, si sono date battaglia a partire dalle 8.30. In semifinale sono approdate tre atlete che arrivavano a Udine tra le favorite – Eleonora Dini delle Fiamme Oro, Letizia De Zolt di Mestre ed Elisabetta Bianchin di Treviso – e un’outsider, la romana Maria Teresa Pacelli. A vincere è stata Elisabetta Bianchin che in finale ha dovuto faticare non poco per piegare proprio Maria Teresa Pacelli: 15-12 il punteggio al termine del match.

Inatteso è stato l’esito della seconda gara in programma, la spada maschile Giovani, dove il favorito, Gabriele Cimini, non è riuscito a laurearsi campione italiano. In finale l’atleta pisano si è dovuto inchinare alla grande giornata del napoletano Davide Maisto. Per Cimini è il secondo podio conquistato a Udine in poco più di un mese; l’atleta toscano, infatti, giunse terzo nella Prova di Coppa del Mondo Under 20 ospitata al PalaIndoor a inizio gennaio. Al terzo posto si sono classificati Alberto Leone della Mangiarotti Milano e Emanuele Rocco di Reggio Emilia.

La terza gara in programma, quella di fioretto Under 17, ha visto trionfare il romano Andrea Funaro (già vincitore di una delle due prove di qualificazione) sull’altro favorito della vigilia, il vicentino Sebastiano Bicego. Sul gradino più basso del podio sono saliti il pisano Riccardo Di Tommaso e il frascatano Amedeo Contestabile.

L’ultima gara in programma, la spada femminile Giovani, era quella che, per i colori regionali, rivestiva un interesse particolare. Al via, infatti, c’erano le due portacolori dell’Associazione Sportiva Udinese, Francesca Tauro e Alessandra Segatto, già brillante quinta nella prova Cadette disputata ieri sulle pedane del PalaIndoor. Alessandra ha dimostrato di vivere un ottimo stato di forma, mettendo in difficoltà la pari-età Alessandra Bozza nell’assalto che le avrebbe permesso di raggiungere i quarti. Alessandra Bozza, ricordiamo, ha dominato la gara Cadette e ha chiuso al terzo posto. Francesca Tauro, in netta ripresa tecnica dopo un periodo di appannamento, è stata fermata agli ottavi – al pari, quindi di Alessandra Segatto – dal talento cristallino di Alberta Santuccio, atleta catanese già nel giro della nazionale maggiore e vincitrice in finale quest’oggi su Beatrice Cagnin. Al terzo posto, con Alessandra Bozza, si è classificata Giulia Signorelli.